Terni sede legale della Usl 2, è ufficiale

Il secondo capoluogo umbro vince la battaglia contro Foligno, il presidente della Regione Fabio Paparelli: "Un atto dovuto"

 La Giunta regionale dell’Umbria, su iniziativa del presidente Fabio Paparelli, ha individuato in Perugia la sede legale della AUSL n.1 e in Terni quella dell’AUSL n.2. Contestualmente, la Giunta ha dato mandato agli uffici regionali di notificare l’atto ai sindaci dei Comuni del territorio regionale e alle Ausl per la ratifica del provvedimento. “Si tratta di un atto dovuto, pendente da troppo tempo e che andava assunto prima della fine della legislatura, – ha spiegato il presidente Paparelli – visto che non risulta ancora completato il percorso necessario per la definitiva individuazione della sede legale delle AUSL 1 e 2 dell’Umbria. Negli anni passati – ha ricordato - sul tema si era acceso un forte dibattito che ha preso spunto anche dall’entrata in vigore della legge regionale “n.11/2015” Testo unico della Sanità, senza però arrivare ad una decisione definitiva”. “La Giunta regionale ha ritenuto necessario superare, dopo ben 4 anni, la forma della sede legale provvisoria ed avviare l’iter obbligato, rinnovando l’impulso al percorso di individuazione delle sedi legali delle AUSL dell’Umbria, così come stabilito dalle norme. Come previsto – ha concluso il presidente Paparelli - l’atto passerà al vaglio della Conferenza dei Sindaci per la ratifica definitiva”.

Francesco Filipponi: "Sede legale Usl Umbria due un risultato che rivendichiamo con forza"

"La sede legale della Usl Umbria due a Terni è un risultato che rivendichiamo con forza - dichiara il capogruppo Pd Francesco Filipponi - Ringraziamo la Regione dell'Umbria, ed in particolare la giunta regionale, per aver deliberato in merito tenendo conto delle giuste istanze della città di Terni. Il gruppo consiliare del Partito Democratico al consiglio comunale di Terni ha fin dalla precedente consiliatura lavorato, promuovendo atti in seno alla competente commissione, poi divenuti delibere, al fine di raggiungere questo obiettivo nel rispetto delle decisioni già assunte dall'assemblea legislativa umbra ed oggi sancite in via definitiva. È un riconoscimento delle prerogative dei cittadini e della città di Terni, a cui abbiamo contribuito dal primo momento"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento