Centri giovanili, arriva lo “sfratto” per il Csa Germinal Cimarelli

Scaduti i cinque anni di gestione dei locali di via del Lanificio, il Comune di Terni chiede indietro le chiavi: consegna entro il 30 giugno

Foto tratta dal profilo facebook del Csa Germinal Cimarelli

Trenta giugno. Questa la data fissata per la riconsegna delle chiavi dei locali di via del Lanificio gestiti dall’associazione “Interni stranieri”.

La comunicazione porta la firma della direzione dei servizi culturali del Comune di Terni e, di fatto, segna lo “sfratto” del centro sociale autogestito “Germinal Cimarelli”.

Ecco la comunicazione:

Vista la delibera di giunta comunale numero 187 del 14 maggio 2014 con la quale si affidava in gestione all'associazione “Interni stranieri” per la durata di 5 anni i locali di via del Lanificio 19/4 e ravvisata l'imminente scadenza, la direzione istruzione-cultura chiede la restituzione dei locali stessi entro il giorno 30 giugno 2019. Si rimane a disposizione per fissare le modalità di restituzione e per qualsiasi altro chiarimento in merito.

Notizia in aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Inizia il week-end "arancione". Ecco cosa si potrà fare e cosa no

Torna su
TerniToday è in caricamento