Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

“Ho registrato un bambino, la sua famiglia è composta da due mamme”

L’annuncio del sindaco Stefano Bandecchi: “Sono felice che sia nato a Terni, cinque giorni fa”

L’annuncio del sindaco di Terni, Stefano Bandecchi, a poche di distanza dall’arrivo a Palazzo Spada della relazione con cui il ministero dell’interno “certifica” l’incompatibilità del primo cittadino a causa dei suoi ruoli societari: “Ho registrato un bambino, la sua famiglia è composta da due mamme”.

“Parliamo di cose serie”, dice Bandecchi nel video instagram in cui anticipa il passaggio che – sicuramente – solleverà dibattiti e polemiche, dato che la questione dei figli delle cosiddette famiglie arcobaleno ha strascichi giudiziari e politici in tutta Italia. “Sono felice che questo bambino sia nato a Terni cinque giochi fa”, conclude il video di Bandecchi.

La nascita del bambino è stata iscritta nei registri di stato civile di Palazzo Spada e il sindaco ne ha sancito il riconoscimento da parte sia della madre biologica che di quella d’intenzione. Si tratta di una coppia di donne unite civilmente, residenti in città.

“Non spetta a me entrare in disamine di tipo ideologico e forse neanche di tipo giuridico – aggiunge Bandecchi – Ho affrontato il tema con pragmatismo, mosso dall’intento di dare risposte concrete a problemi reali, che riguardano due mie concittadine e che più in generale riguardano il diritto alla cittadinanza e alla famiglia di un minore. Ho semplicemente voluto tutelare quel minore perché senza iscrizione allo stato civile vengono meno nei suoi confronti tutti quei diritti che sono, giustamente, assicurati ad ogni altro bambino, dall’assistenza sanitaria, alla identità, alla famiglia.

Se quel bambino fosse nato all’estero, sarebbe stato trascritto dall’ufficiale di stato civile senza alcun problema, ma - nato in Italia - viene a trovarsi in un vuoto normativo che mi auguro il legislatore colmi quanto prima, come auspicato dalla stessa corte costituzionale”.

“Io ho inteso procedere nella direzione che altri sindaci hanno voluto con coraggio intraprendere, mi limito a citare i sindaci di Milano, di Padova e di Savona. Oggi ho proceduto, nel mio studio, alla firma alla presenza delle due mamme alle quali auguro serenità, benessere e soprattutto di godersi la propria famiglia. Il loro progetto di famiglia merita rispetto, condivisione e rappresenta una ricchezza per la nostra città. So che il compito genitoriale è diventato per tutti non semplice e che occorrono tanta attenzione, tenacia e amore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ho registrato un bambino, la sua famiglia è composta da due mamme”
TerniToday è in caricamento