Smog e polemiche, Salvati: "Isee? Non è un atto discriminatorio"

L'assessore alla Mobilità replica alle critiche: "Vogliamo venire incontro a coloro che hanno una situazione economica difficile, in arrivo anche altre novità". E sul web è subito ironia

L'assessore Benedetta Salvati

"Sinceramente non capisco le polemiche che si sono sollevate, legare all'Isee le deroghe alle limitazioni al traffico non è un atto discriminatorio come qualcuno vuol far credere ma un provvedimento per venire incontro a coloro che hanno una situazione economica difficile". L'assessore alla Mobilità, Benedetta Salvati, replica così alle critiche che si sono sollevate in questi giorni sul piano anti inquinamento che il Comune si prepara a varare e che entrerà in vigore dal 1 novembre

In particolare sta tenendo banco la scelta - già fatta da altre amministrazioni del nord Italia - di consentire la circolazione delle automobili Euro 3 e inferiori, in deroga al blocco per queste categorie che ci sarà a fasce orarie nelle giornate di domenica, lunedì e martedì, a coloro che dimostreranno di avere un Isee pari o inferiore a 14mila euro.  Una certificazione che dovrà essere esibita in caso di controllo da parte della polizia locale. "Si tratta di un certificato che molti cittadini già fanno per ottenere altre agevolazioni - prosegue la Salvati - e non vedo come si possa porre un problema di privacy. A noi non interessa conoscere il reddito delle persone ma sapere se quello che possiedono è l'unico mezzo che hanno  a disposizione per muoversi e quindi non penalizzarli dalle limitazioni al traffico".

Magari per aggirare anche questa contestazione, e quindi non dover far conoscere al vigile di turno la propria situazione economica, potrebbe essere possibile pensare a un pass ad hoc da rilasciare previa presentazione dell'Isee. "E' un'idea che valuteremo ma almeno in questa prima fase non vogliamo ingolfare gli uffici della polizia municipale che in quei giorni saranno sicuramente molto impegnati. Come abbiamo detto ci saranno due mesi per sperimentare l'efficacia dei provvedimenti e valutare eventuali correzioni. Quanto riferito alle associazioni di categoria nell'ultimo incontro, subito diventato di dominio pubblico, è poi soltanto una parte delle misure che stiamo valutando e che comunicheremo ufficialmente, insieme ad altre novità, nel giro di una decina di giorni e alle quali daremo ampia pubblicità per metterne a conoscenza la cittadinanza". 

Intanto lunedì è in programma una riunione a palazzo Spada con i rappresentanti del Comune di Narni e della Regione per discutere dell'accordo di programma con il ministero dell’Ambiente che dovrebbe garantire importanti finanziamenti per interventi contro l'inquinamento. "Siamo in attesa delle disposizioni del Governo per la firma", dice l'assessore. 

In tutto questo resta ancora appesa la questione sulla riapertura della ztl in alcune fasce orarie che ai più sembra stridere con i provvedimenti del piano anti inquinamento. "Decideremo insieme in Giunta - ribadisce la Salvati - non dobbiamo avere fretta anche perché non dobbiamo andare in contraddizione con le misure che abbiamo in cantiere". "Aspettiamo il parere che abbiamo richiesto alle associazioni di categoria - commenta l'assessore al Commercio, Stefano Fatale - e valuteremo il da farsi. Sono convinto che consentire in alcune fasce orarie di attraversare la zona a traffico limitato possa essere meno inquinante che far fare il giro intorno alla città".   

I Verdi: proposte debolissime

"I punti contenuti nella proposta della Giunta Latini sono debolissimi e non vogliono minimamente contrastare la situazione ad oggi esistente", critica il presidente del circolo Vas di Terni (Verdi ambiente e società), Pierluigi Rainone. "Noi proponiamo - la chiusura immediata dei due inceneritori di Maratta che con i loro fumi inquinano non solo Terni ma anche Narni e la presenza enorme di tumori a Terni basterebbe, da sola, per far emettere un’ordinanza sindacale di questo genere, obbligare l'Ast a rispettare tutti e tredici i punti dell’Autorizzazione integrata ambientale con relativo controllo in continua di tutte le fonti inquinanti dell’acciaieria, copertura della discarica dell'Ast in località Valle ad oggi ancora scoperta in larga parte, limitare il traffico automobilistico predisponendo un servizio bus navetta gratuito in accordo con la Regione Umbria, preferibilmente per mezzo di bus elettrici, ottenere i fondi dal ministero dell’ambiente per avviare, finalmente, la bonifica di tutto il Sin Terni-Papigno".

Isee e auto, l'ironia corre sul web

La proposta della Giunta sull'Isee nel frattempo ha fatto scatenare il web che non ha mancato e non manca in questi giorni di sottolineare con ironia la situazione come dimostrano alcune foto comparse sui social.

isee rider-2

Vigile-urbano-lamborghini-1-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Primario del Santa Maria di Terni positivo al covid-19. Tamponi a tappeto

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento