rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Attualità

Terni, sopralluogo in arrivo per i bagni della Passeggiata

Tra allagamenti, pulizia e radicamento, tanti i problemi da risolvere nei servizi igienici pubblici del parco cittadino

I bagni della Passeggiata sono stati al centro delle tematiche affrontate nei primi giorni nella nuova consiliatura a firma Stefano Bandecchi. Il neo sindaco, dopo la vittoria al ballottaggio contro Orlando Masselli, aveva da subito annunciato via Instagram che “appena messo piede a palazzo Spada, la prima cosa che faremo è quella di mandare qualcuno a riparare i bagni della Passeggiata. Un gesto simbolico poiché ci sono tante cose da fare. Immediatamente verranno sistemati, nel modo migliore”. Situazione ripresa, poi, dal suo vice Riccardo Corridore, che sempre via social giovedì aveva anticipato: “Venerdì riapriranno alle 9 i bagni della Passeggiata vicino all’Anfiteatro. Ringrazio per la collaborazione Le Macchine Celibi. Da lunedì si metterà mano al rifacimento degli altri bagni oramai chiusi da decenni. Ogni promessa è debito”. 

In effetti, per qualche ora, durante le cerimonie di venerdì per la 77esima Festa della Repubblica, i bagni lato anfiteatro sono stati aperti, salvo poi essere di nuovo chiusi per diverse problematiche ancora da risolvere. Stesso quadro anche sabato mattina prima della conferenza stampa nella sala consiliare di palazzo Spada, dove il tema è stato trattato nelle domande dei cronisti rivolte al vicesindaco: “Abbiamo fatto riaprire i bagni della Passeggiata già gestiti dalle Macchine Celebi e non è vero che sono stati sempre aperti come ha detto qualcuno, in realtà lo erano sono in occasione di spettacoli o eventi. Sono stati aperti il primo giorno per poco perché ho saputo che erano sporchi. Quanto agli altri, abbiamo già predisposto un sopralluogo, so che ci sono problematiche serie ma garantisco che i lavori partiranno quanto prima possibile”. Per gli altri, ovvero i bagni sotto la collinetta, l’ex assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati, replicando a un’interrogazione di Federico Pasculli, capogruppo uscente del Movimento cinque stelle, aveva ricordato che “i locali sono vecchi e sistematicamente allagati ed invasi dai detriti di fango poiché si trovano in quota più bassa, rispetto ai giardini. Ci sono problemi legati all’azione delle radici degli alberi e contestuali infiltrazioni”. 

Insomma, diversi problemi prima della riapertura definitiva, con Corridore che ha precisato l’input del sindaco sul verde pubblico: “Il sindaco, poi, ha dato l’input di riaprire tutti i bagni pubblici esistenti sul territorio cittadino ed è partita un’azione di manutenzione di tutti i parchi e del verde pubblico dei quali vedrete i risultati già dalla prossima settimana”. Infine, per quanto riguarda le risorse economiche, il vicesindaco ha concluso: “Le risorse saranno oggetto di valutazione. Ci sarà una variazione di bilancio, mi è stato verificato che ci sono molte poste attive”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, sopralluogo in arrivo per i bagni della Passeggiata

TerniToday è in caricamento