rotate-mobile
Attualità

Terni, taglio alberi nella pineta di viale Centurini, il consiglio comunale approva la spesa

Ratificata la variazione di bilancio per 55 mila euro. Critiche da Pd e Movimento 5 Stelle: “Tagliati troppi alberi in una zona della città con rilevante presenza industriale”

Taglio degli alberi nella pineta di viale Centurini, il consiglio comunale nella seduta di lunedì mattina ha approvato la variazione di bilancio che si è resa necessaria per finanziare la somma urgenza richiesta per l'abbattimento dei pini pericolanti. Si tratta di un impegno di spesa che è dell'agosto di quest'anno e che ammonta a 55 mila e 800 euro iva inclusa. Una somma necessaria per l'abbattimento, il trasporto e lo smaltimento di 90 piante e l'impianto compensativo di 120 nuove alberature nel corso del 2023. 

L'assessore all'ambiente Mascia Aniello ha detto che l'amministrazione comunale vuole adottare la misura compensativa di due alberi piantati per ogni abbattimento e che ulteriori 60 alberi verranno messi a dimora nel 2024, rammentando che l'amministrazione ha disposto gli abbattimenti a seguito dell'intervento dei vigili del fuoco per assicurare la sicurezza pubblica e che agli atti ci sono complessivamente cinque perizie, delle quali tre provenienti da enti pubblici, che attestano la necessità di tagli.

Le opposizioni, in particolare il Pd e i Cinque Stelle, hanno espresso critiche “non sulla necessità della doverosa messa in sicurezza ma sulla quantità degli alberi abbattuta, davvero rilevante, peraltro in una zona della città che ha particolarmente bisogno della mitigazione del verde vista la rilevante presenza industriale”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, taglio alberi nella pineta di viale Centurini, il consiglio comunale approva la spesa

TerniToday è in caricamento