rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Attualità

Teatro Verdi, arredi all’asta. Ma il Comune incassa solo pochi spiccioli

L’ultima vendita ha fruttato soltanto 688 euro, Palazzo Spada punta a ricavare da poltroncine, tendaggi e accessori circa 20mila euro

Lo smembramento di quello che resta degli arredi del teatro Verdi prosegue. Mentre prosegue la diatriba sul possibile restauro del teatro, il Comune cerca di fare cassa anche con tendaggi e poltroncine che, al momento, stanno portando solo qualche “spicciolo” al Palazzo rispetto a quanto si pensava inizialmente.

Di fatto anche l’ultima vendita, pochi giorni fa, ha fatto incassare appena 668 euro. Sono state vendute altre poltroncine. In ogni caso c’è tempo fino al 31 dicembre 2021, data di scadenza formale dell’avviso pubblico.

Nel bando sono stati inseriti altri arredi come alcune maniglie, scaffali, corde. C’è la possibilità di visionare il materiale prima di procedere con l’acquisto grazie a una sorta di “tour” nel teatro.

Alcune poltroncine sono state già utilizzate da imprenditori e titolari di locali per abbellire i propri spazi, è il caso, ad esempio, del “Fat” il lounge bar-ristorante al Caos dove, chi va a passare una serata, può sedersi proprio sulle poltroncine di velluto rosso che una volta erano del Verdi. Ci sono anche le tende, sempre di velluto rosso.

Il valore complessivo stimato dal Comune supera i 20mila euro. Per adesso però si è parecchio lontani da questa cifra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Verdi, arredi all’asta. Ma il Comune incassa solo pochi spiccioli

TerniToday è in caricamento