"Colloqui di Cultura contemporanea", un evento per tutelare il patrimonio artistico del territorio

L'incontro, organizzato dal Lions club Terni Host e dall'associazione Novum in Vetere, si terrà mercoledì 23 gennaio, alle 16,30 al museo Diocesano. Per l'occasione ospite Fabrizio Parrulli, comandante del Nucleo tutela patrimonio culturale

Manuela Canali e Alessandra Robatto

Un evento per tutelare il patrimonio culturale del nostro territorio. È questo l'obiettivo dell'incontro organizzato dal Lions club Terni Host e dall'associazione Novum in Vetere che si terrà mercoledì 23 gennaio, alle 16,30 al museo Diocesano di Terni. Per l'appuntamento ci sarà un ospite d'eccezione. In occasione dei 50 anni della fondazione del comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale parteciperà all'incontro il generale di brigata e comandante del Nucleo tutela patrimonio culturale dell'Arma dei carabinieri Fabrizio Parrulli che illustrerà le attività del comando e della task force Unite4Heritage.

L'appuntamento, titolato "Lo stato dell'Arte - Colloqui di cultura contemporanea", è il secondo incontro che il Lions club Terni Host e Novum in Vetere organizzano. Già il 4 e il 5 maggio scorso, infatti, si è tenuto il convegno di studi di due giorni “Patrimonio culturale e città: il ‘bene’ per Terni", durante il quale si è parlato della forte relazione tra alcune specifiche qualità e performance delle aree urbane (qualità dell'ambiente architettonico e naturale, vivacità e interculturalità della vita civile e culturale, connettività tecnologica) e la capacità relativa delle stesse di generare qualità sociale e valori culturali all'interno delle loro comunità.

All'incontro de 23 gennaio interverranno il vescovo Giuseppe Piemontese, il prefetto Paolo De Biagi, la presidente del Lions club Terni Host Maria Rita Chiassai; introdurrà Manuela Canali, presidente dell'Associazione Novum in vetere, coordinerà Alessandra Robatto, socia del Lions club Terni Host.

"Per rilanciare l’immagine di una città occorre sempre tenere presente chi si è e da dove si viene, riscoprendo la propria identità peculiare e il valore sociale dell’arte e della cultura. E proprio per questo siamo onorati di avere il generale Parrulli come ospite. È un vero privilegio averlo a Terni, una città in cui l'associazionismo culturale fa tanto, ma la città è non riesce a risollevarsi dalla crisi economica", ha detto alla conferenza di presentazione Manuela Canali.

"La venuta di Parrulli - ha cocnluso Alessandra Robatto - è fondamentale per due motivi. Innanzitutto perché il Museo diocesano di Terni è ricco di tesori nascosti che il generale potrà apprezzare e valorizzare, ma anche perché il nucleo Unite4Heritage non si occupa solo della salvaguardia del patrimonio italiano ma anche di di quello che si trova nei territori a rischio come Palmira, Baghdad ed Erbil".

L'attività de Nucleo tutela patrimonio culturale

Fabrizio Parrulli è il nuovo comandante dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale. Nato a Bari, ma originario di Gravina, in Puglia, è subentrato come generale di brigata dopo un lungo e pretigioso incarico all'estero.

"La cultura va restituita, va portata nei luoghi da dove è stata portata via", così il generale e comandante del Nucleo tutela patrimonio culturale dell'Arma dei carabinieri, sintetizza l’attività di questo corpo speciale, nato nel 1969, proprio pochi mesi prima del furto della ‘Natività’ del Caravaggio. "Prevenzione e repressione - spiega Parrulli - questi i due versanti di impegno del nucleo dell’Arma che monitora anche il commercio online, canale attraverso il quale sono sempre più vendute le opere d’arte, per evitare che vengano immesse sul mercato in modo illecito opere di dubbia provenienza. C’è poi l’opera di sensibilizzazione culturale su quanto sia importante tutelare il territorio e l’attività di diplomazia culturale svolta in tutto il mondo per rientrare in possesso della bellezza che ci è stata sottratta». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento