Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità

Terni, una rotatoria al posto dell’impianto semaforico: “Favorirebbe anche le attività commerciali del quartiere”

Il Consigliere Danilo Primieri ha presentato un atto di indirizzo sull’impianto semaforico che attualmente regolamenta la circolazione tra via venti settembre, via Prati e via Villafranca

Un atto di indirizzo per trasformare un incrocio piuttosto frequentato. Il Consigliere comunale indipendente Danilo Primieri lo ha illustrato nell’ultima seduta di palazzo Spada, soffermandosi sull’impianto semaforico che regolamenta la circolazione tra via venti Settembre, via Prati e via Villafranca.

Secondo Primieri tale impianto genera: “Lunghi tempi di attesa. Tuttavia l’aspetto preponderante risiede soprattutto nel flusso di viabilità. Realizzare una rotatoria infatti, oltre al risparmio di energia elettrica, aiuterebbe la ripresa del quartiere di San Giovanni basso. Tutto ciò permetterebbe di far circolare un numero maggiore di persone, favorendo così anche le attività commerciali”.

Il Consigliere indica una ulteriore soluzione: “Si potrebbe riaprire anche il tratto di via venti Settembre, a doppio senso, fino all’incrocio con via Pastrengo” oggetto del medesimo atto di cui abbiamo dato contezza in precedenza. “La possibilità ci sarebbe – conclude Primieri -magari attingendo dai fondi del Pnrr”. L’impianto nei giorni scorsi è andato fuori uso, per poi essere ripristinato con tempestività dai tecnici. Essendo un incrocio piuttosto frequentato necessita sicuramente di essere regolamentato. Di situazioni similari ce ne sono in città, come ad esempio via Turati e viale Trieste dove al posto dei semafori ora giacciono delle rotatorie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, una rotatoria al posto dell’impianto semaforico: “Favorirebbe anche le attività commerciali del quartiere”
TerniToday è in caricamento