“Addio” al foro boario, oggi nasce il PalaTerni: via alle demolizioni

Oltre mezzo milione di euro per “cancellare” le vecchie strutture e fare spazio al cantiere. Nelle prossime settimane il progetto definitivo della struttura

Le ruspe accendono i motori: “addio” al vecchio foro boario, oggi nasce il PalaTerni. Sono stati infatti consegnati i lavori per la demolizione nell’area che dovrà ospitare la grande struttura anche allo stadio Liberati.

Gli interventi consegnati oggi riguardano il cantiere per la demolizione di tutte le strutture all’interno del foro boario, le pensiline, la discenderia, gli ingressi, le palazzine dei servizi e anche la palazzina esterna oggi in abbandono e spesso circondata dai rifiuti. Lo stralcio era stato approvato dalla giunta lo scorso 22 aprile, con un impegno economico di circa 550mila euro per le operazioni di demolizione, rimozione e smaltimento degli immobili comunali presenti nell’area. Anche questi interventi saranno a carico del concessionario PalaTerni srl.

“Dopo aver lavorato per mesi sui procedimenti, finalmente oggi vediamo i tecnici e gli operai al lavoro nell’area destinata al nuovo PalaTerni. Si tratta solo del primo passo, ma è già una grande soddisfazione”, commenta l’assessore comunale ai lavori pubblici, Benedetta Salvati, il processo che libererà l’area per l’avvio del grande cantiere del PalaTerni.

“Ringraziamo l’Asm che in questi giorni ha provveduto e sta provvedendo alla pulizia dell’area - dice l’assessore Salvati - Guardando la situazione di degrado nella quale oggi versa l’area, appare evidente che l’intervento del PalaTerni servirà anche alla riqualificazione di un’ampia zona fino al fiume oggi in stato di sostanziale abbandono. Qui ci saranno tutti i servizi per il Palasport, le nuove ciclopedonali, verde, molte alberature e – finalmente – un collegamento diretto con il parco fluviale urbano che sarà anch’esso riqualificato. L’intera nuova area sarà inoltre collegata direttamente con il vicinissimo centro cittadino e con i parcheggi del cimitero”.

Nei prossimi giorni gli interventi previsti in questo primo stralcio procederanno, mentre i tecnici stanno lavorando al completamento del progetto esecutivo che sarà pronto nelle prossime settimane dopo che il progetto definitivo era stata approvato lo scorso 3 di aprile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Apre a Terni: “Il punto vendita di intrattenimento più grande del centro Italia”. Dalle difficoltà del Covid al coraggio di investire

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Turismo, Terni fa il pieno e incassa l’oscar di Volagratis: è la prima tra le dieci mete emergenti del 2020

  • Mercatino di Natale a Terni. Cambia la location dopo le polemiche dello scorso anno: “Via libera a 60 mila euro per gli eventi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento