rotate-mobile
Attualità

Terni, Corecom in azione per il volantino distribuito dal Comune

Sotto la lente del Comitato regionale per le comunicazioni anche questioni legate alla par condicio

Gli oltre 4mila euro spesi per la realizzazione del volantino sull’attività amministrativa negli ultimi undici mesi (poi distribuito in 60mila unità in città) e situazioni legate alla par condicio. Il Corecom, Comitato regionale per le comunicazioni, in azione su queste due tematiche. La questione è emersa  durante il question time di giovedì mattina con due interrogazioni presentate dal Partito Democratico e dal gruppo Innovare per Terni. 

Francesco Filipponi ha chiesto delucidazioni sia sulla diffusione del depliant, sui costi della realizzazione e sul rispetto delle regole riguardati la par condicio da parte di sindaco e amministrazione. A rispondere nella sala consiliare di palazzo Spada il vicesindaco Riccardo Corridore: “Per i depliant c’è stata la contestazione del Corecom e gli uffici hanno fatto l’istruttoria. I nostri dirigenti ci dicono che tutto è stato fatto conformemente allo Statuto e agli obiettivi del Dup, nel rispetto delle norme esistenti. Daremo comunicazione se ci saranno provvedimenti”. 

Sulla spesa di oltre 4mila euro per la realizzazione, il vicesindaco ha continuato: “L’ente ha anticipato la somma per poter far uscire in tempo il depliant. Il sindaco, poi, si è fatto carico dei costi e il capo di Gabinetto ha ricevuto una nota scritta antecedente alla determina di impegno. C’è la donazione e la diffusione avverrà a costo zero per il Comune, come penso sia giusto”. Replica del capogruppo Dem: “Mi dichiaro non soddisfatto della risposta. Non ero a conoscenza del procedimento aperto dal Corecom. Legittimo presentare ai cittadini un resoconto, magari poteva essere fatto in precedenza rispetto ai giorni della par condicio. Il Comune, inoltre, poteva evitare di metterci il logo dell’amministrazione”. 

Più concisa l’interrogazione sulla par condicio, con il capogruppo Filipponi a puntare il dito sulla conferenza di metà aprile durante il Tic Festival. Diretta la risposta del vicesindaco: “È nostra intenzione rispettare le regole. C’è un procedimento Corecom anche per la conferenza”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, Corecom in azione per il volantino distribuito dal Comune

TerniToday è in caricamento