“I nostri figli hanno diritto a giocare in giardini puliti e decorosi”, i volontari di Mi Rifiuto tornano in azione

Terni, doppia iniziativa al parco di viale Trento e nell’area giochi di via del Mulino a Gabelletta: “Sensibilizzare grandi e piccini affinché il decoro possa passare attraverso i nostri gesti e le nostre azioni”

Doppio “blitz” dei volontari di Mi Rifiuto in altrettanti parchi, in viale Trento e in via del Mulino. E come al solito, il gruppo civico ternano ha raccolto e differenziato una notevole quantità di rifiuti abbandonati. A darne notizia è lo stesso gruppo sulla sua pagina facebook.

In viale Trento, ad esempio, “non sono mancate, purtroppo, alcune siringhe usate che sono state trovate su via dell’Amore infisse sul tronco di una pianta”. Qui sette volontari “sono tornati per concludere l’intervento iniziato la scorsa settimana. Ancora tanti rifiuti urbani trovati in terra, come sempre raccolti e differenziati ed aggiunti a quelli già raccolti giovedì scorso sul parcheggio del centro geriatrico. Tutti i rifiuti raccolti saranno, quanto prima, recuperati dall’Asm”.

Sei volontari si sono invece ritrovati nell’area giochi di via del Mulino a Gabelletta. “Tante le persone presenti e tanti bambini a giocare...su un prato di rifiuti. Veramente oscena la situazione trovata ma, forse anche peggio dello sporco, l’indifferenza di quanti ritengono che possa essere normale dover frequentare giardini sporchi di ogni sorta di rifiuto! Secondo noi, però, è impensabile accettare di far correre e giocare i nostri figli su un prato di plastica e vetro! Perché questi erano, per lo più, i rifiuti presenti in quell’area. E, se è aberrante avere comportamenti irresponsabili nei confronti dell’ambiente che viene quotidianamente devastato da ogni tipo di rifiuto abbandonato senza alcuno scrupolo, allo stesso tempo è fondamentale far aprire gli occhi a chi accetta passivamente e con indifferenza questa situazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con grande piacere, in ogni caso, abbiamo avuto con noi quattro piccoli fruitori dell’area giochi, Luca, Alessio, Camilla più Gabriele con il suo papà, che ci hanno aiutato a ripulire i loro giardini. Per loro e per tutti i bambini che hanno diritto a fruire di giardini puliti e decorosi, continueremo ad andare nei nostri parchi e nelle aree verdi della città, per portare il nostro esempio e per sensibilizzare grandi e piccini affinché il decoro che tutti cerchiamo e pretendiamo possa passare, innanzitutto, attraverso i nostri gesti e le nostre azioni. Cambiare si può. È responsabilità di ognuno di noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre a Terni: “Il punto vendita di intrattenimento più grande del centro Italia”. Dalle difficoltà del Covid al coraggio di investire

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Turismo, Terni fa il pieno e incassa l’oscar di Volagratis: è la prima tra le dieci mete emergenti del 2020

  • Mercatino di Natale a Terni. Cambia la location dopo le polemiche dello scorso anno: “Via libera a 60 mila euro per gli eventi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento