rotate-mobile
Attualità

Terni, dalle sanzioni del Codice della strada un ‘tesoretto’ da oltre ventidue milioni di euro: la ripartizione

Le previsioni di entrata per il triennio 2024, 2025 e 2026 che sono state evidenziate dalla delibera di giunta

Un possibile ‘tesoretto’ da oltre ventidue milioni di euro. La giunta comunale ha approvato una delibera concernente la destinazione dei proventi contravvenzionali, per violazioni al codice della strada (anni 2024-2024-206). La previsione del triennio tiene conto dei proventi ‘ex articolo 142 Cds’ ed ‘ex articolo 208 Cds’. Gli importi inseriti sono identici e così riportati: 2.925.000 euro per il primo e 4.470.000 euro per il secondo indicatore menzionato. L’ammontare per ogni singolo anno è dunque pari a 7.395.000 euro, la cui somma complessiva è pari a 22 milioni 185 mila euro.  

I proventi derivati dalle sanzioni amministrative, seguono dei percorsi prestabiliti e vengono destinati ad interventi mirati e specifici. Ad esempio la manutenzione, il potenziamento, la messa in sicurezza delle strade, comprendendo segnaletica, barriere, impianti. Il potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale. All’interno dell’atto viene ricordato che l’amministrazione comunale intende proseguire nel potenziamento del numero di operatori della polizia locale, nell’ottica di una sicurezza urbana più vicina ai reali bisogni dei cittadini.

Inoltre che tali previsioni tengono conto dell’attivazione del sistema di controllo, delle velocità medie (Tutor) ed istantanee (autovelox) dei veicoli sulla 209 Valnerina, in corso di attuazione che andrà a regime entro il mese di aprile del prossimo anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, dalle sanzioni del Codice della strada un ‘tesoretto’ da oltre ventidue milioni di euro: la ripartizione

TerniToday è in caricamento