Thyssenkrupp, ceduta per circa 17 miliardi di euro la divisione "Elevator". Vendita di Ast dopo l'estate

La divisione "Elevator" specializzata in ascensori, è stata ceduta al consorzio guidato da Advent I.-Cinven-Rag. Ora la vendita di Ast è in discesa.

La divisione "Elevator", comparto di Thyssenkrupp per la costruzione di ascensori, era l'attività di punta del gruppo, ma anche la più onerosa. Unica soluzione possibile era vendere in blocco tutto il settore. Così è stato, con la cessione di Elevator per 17miliardi di euro circa al consorzio tedesco Advent I.-Cinven-Rag. 

La vendita rientra nel piano di riorganizzazione del gruppo Thyssenkrupp che vuole trasformarsi in una holding di società e non più detenere in blocco la proprietà di interi comparti societari. Con la vendita di Elevator, la società è intenzionata a ripianare il buco di bilancio che nel tempo si è allargato a macchia d'olio, per poi rivedere le piante organiche del personale con tagli che in sei anni interesseranno circa 3mila lavoratori, per aprirsi a nuovi segmenti emergenti. 

Una prospettiva organizzativa che punta sull'alleggerimento del colosso tedesco. La vendita di Elevator è solo il primo passo verso lo smantellamento di alcune porzioni di attività che hanno causato perdite considerevoli negli ultimi anni. Fra queste, anche l'Ast per la quale, forse dopo l'estate, c'è in programma la definitiva cessione. Sembrano già messe in fila sul tavolo dell'amministratore delegato Massimiliano Burelli, dalle 4 alle 6 manifestazioni di interesse per l'acquisizione di Acciai Speciali Terni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutto rimandato dopo l'estate, quindi, per conoscere il nuovo destino di Ast.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento