menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Thyssenkrupp, ceduta per circa 17 miliardi di euro la divisione "Elevator". Vendita di Ast dopo l'estate

La divisione "Elevator" specializzata in ascensori, è stata ceduta al consorzio guidato da Advent I.-Cinven-Rag. Ora la vendita di Ast è in discesa.

La divisione "Elevator", comparto di Thyssenkrupp per la costruzione di ascensori, era l'attività di punta del gruppo, ma anche la più onerosa. Unica soluzione possibile era vendere in blocco tutto il settore. Così è stato, con la cessione di Elevator per 17miliardi di euro circa al consorzio tedesco Advent I.-Cinven-Rag. 

La vendita rientra nel piano di riorganizzazione del gruppo Thyssenkrupp che vuole trasformarsi in una holding di società e non più detenere in blocco la proprietà di interi comparti societari. Con la vendita di Elevator, la società è intenzionata a ripianare il buco di bilancio che nel tempo si è allargato a macchia d'olio, per poi rivedere le piante organiche del personale con tagli che in sei anni interesseranno circa 3mila lavoratori, per aprirsi a nuovi segmenti emergenti. 

Una prospettiva organizzativa che punta sull'alleggerimento del colosso tedesco. La vendita di Elevator è solo il primo passo verso lo smantellamento di alcune porzioni di attività che hanno causato perdite considerevoli negli ultimi anni. Fra queste, anche l'Ast per la quale, forse dopo l'estate, c'è in programma la definitiva cessione. Sembrano già messe in fila sul tavolo dell'amministratore delegato Massimiliano Burelli, dalle 4 alle 6 manifestazioni di interesse per l'acquisizione di Acciai Speciali Terni.

Tutto rimandato dopo l'estate, quindi, per conoscere il nuovo destino di Ast.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento