menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Froome (foto di repertorio

Froome (foto di repertorio

Tirreno-Adriatico, il percorso della quarta tappa a Terni: premiato lo spettacolo della Cascata delle Marmore

La quarta frazione della ‘Due Mari’ partirà, per la seconda volta consecutiva da Terni. Il sopralluogo alla presenza dell’assessore allo sport Elena Proietti

Torna, a distanza di pochi mesi, una delle più importanti corse a tappe dell’intero palcoscenico ciclistico internazionale. Da mercoledì 10 a martedì 16 marzo è in programma la cinquantaseiesima edizione della ‘Tirreno-Adriatico’. Una manifestazione che, per la seconda volta consecutiva, vedrà protagonista la città di Terni. Proprio martedì 11 gennaio c’è stato un sopralluogo tra i tecnici di Rcs e del comune, alla presenza dell’assessore allo sport Elena Proietti, volto a limare gli ultimi dettagli. La quarta frazione dunque scatterà da Terni, in data sabato 13 marzo, per arrivare in una località dell’Abruzzo. Passerella iniziale prevista in piazza Europa, successivo passaggio a via Mazzini, prosecuzione in viale Brin e chilometro zero sotto la Cascata delle Marmore.

Una vetrina ulteriore per il sito naturalistico il quale, durante il 2020, nonostante il perdurante lockdown è stato premiato con oltre 365 mila visitatori. A breve verrà annunciata dagli organizzatori la presentazione ufficiale con la speranza che, stavolta, non venga rinviata a causa dell’emergenza sanitaria. Come tradizione la ‘Due Mari’ terminerà il suo corso a San Benedetto con la consueta cronometro individuale, lungo la Riviera delle Palme.

La precedente edizione

Lo scorso 10 settembre si celebrò una frazione tutta in terra Umbra. Dalla partenza di Terni fino all’arrivo di Cascia con ben tre gran premi della montagna, da scalare, nel finale. In quella circostanza i corridori svoltarono verso viale dello Stadio per poi proseguire lungo via Alfonsine e toccare altri comuni come Narni, San Gemini, Arrone, Montefranco e Ferentillo. Dopo una splendida e combattuta tappa Simon Yates riuscì a prevalere in solitaria, indossando anche il simbolo del primato. Anche per l’edizione numero cinquantasei si attendono i grandi campioni del ciclismo poiché, oltre ad essere ormai una delle manifestazioni più importanti a livello internazionale, è una delle corse di preparazione alle classiche di primavera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento