#orgoglioditerni, un’esplosione di fiori nel cuore della città

L’assessore al decoro urbano, Melasecche: cominciamo dalle piccole cose, niente più cicche e immondizia nelle fioriere di piazza Europa

Fioriere in piazza Europa

Tornano i fiori in piazza Europa. Dopo l’acqua nella fontana accanto a palazzo Spada, è la volta delle fioriere che ritrovano i colori.

“Per troppo anni – dice Enrico Melasecche, assessore comunale al decoro urbano - abbiamo visto una città diventata disadorna, spesso lercia, fontane spente, cestini ripieni di immondizia, rifiuti ovunque. Abbiamo molto spesso richiamato chi governava ad un minimo di attenzione su una immagine di Terni che vogliamo torni ad essere pulita, accogliente, gradevole, per noi e per chi viene a visitarla”. Per questo, in collaborazione con l’assessore al verde e all’ambiente, Benedetta Salvati, “oltre ai grandi problemi da affrontare, riteniamo che anche le piccole cose vadano curate per fare in modo che il biglietto da visita della città, costituito dal centro, torni a dare l’immagine che aveva venti anni fa in cui anche dalla province vicine molti erano coloro che venivano da noi per rifarsi gli occhi. Affronteremo ovviamente anche il tema delle periferie, ma intanto il cuore di Terni deve tornare a pulsare”.

Si è scelto dunque di cominciare “dalle piccole cose: mai più le fioriere di piazza Europa dovranno essere vuote, piene di cartacce e cicche. Certo ci dispiace vedere che la fontana appena riaperta è già piena di bottiglie di plastica e cartacce. Ma noi insistiamo tenacemente. Isoliamo quei pochi incivili che sono fra noi ed aiutiamoci a ritrovare l’#orgoglioditerni”.

fioriere piazza europa 2-2fioriere piazza europa 1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento