menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra Primo Maggio e Cantamaggio, il pensiero di Arrone per la festa pensando al futuro

Il carro maggiaiolo è stato fatto lo stesso nonostante il blocco, una comunità che vuole risorgere guardando al domani con ottimismo

Un Primo Maggio particolare anche ad Arrone in tempo di Coronavirus: il sindaco Fabio Di Gioia ha voluto esprimere un pensiero ai suoi concittadini. Ricordiamo prima che ieri, 30 aprile, la comunità di Arrone ha voluto fare lo stesso il suo carro di Maggio, nonostante il blocco del Covid. Ma torniamo al Primo Maggio, ecco cosa scrive Di Gioa sulla sua pagina Facebook:

"Volge al termine un primo maggio inusuale, siamo rimasti in casa.

? Nessuna gita fuori porta, nessuna evasione da quella quotidianità che ci faceva vivere questi giorni con maggiore spensieratezza.

? L’emergenza sta segnando la vita di tutti.

?? In questa festa Nazionale, il mio pensiero va alle persone che hanno continuato a lavorare per garantirci i servizi essenziali, sappiamo chi sono vero?

?? Va a quelle persone che sono in trincea negli ospedali, senza se e senza ma..

?? Va a chi ha abbassato le serrande, a chi ha perso il lavoro, a chi lo perderà e soprattutto a chi non ha mai avuto questa fortuna.

?? Servirà un grande, enorme, sforzo collettivo e un grande solidarietà,

??chi può per chi non può!

Ognuno di noi sarà chiamato a fare la sua parte, oggi più che mai:

??Da soli possiamo, forse, andare più veloci!

??Insieme andremo più lontano!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento