Tragedia di Rigopiano: “Benemerenza civica o intitolazione ad Alessandro Riccetti”

Il consigliere del Gruppo misto Doriana Musacchi in un atto di indirizzo: “All’epoca della tragedia la città lo ricordò con un giorno di lutto cittadino”

Rigopiano

Benemerenza civica o intitolazione commemorativa nel ricordo di Alessandro Riccetti, in occasione dell’anniversario della sua morte”. E’ la richiesta formulata dal consigliere comunale Doriana Musacci e contenuta in un atto di indirizzo. Il prossimo 18 gennaio 2020 ricorreranno tre anni dalla tragedia dell’Hotel Rigopiano dove persero la vita ventinove persone. Tra queste Alessandro Riccetti, trentatreenne ternano che all’interno di quella struttura ricopriva la mansione di receptionist: “Alessandro nato a Terni – si legge nel documento firmato dalla Musacchi – ragazzo bravo, volenteroso, legato alla sua città, diplomato al Donatelli, aveva conseguito la laurea triennale in Mediazione linguistica e comunicazione internazionale. La sua specializzazione lo aveva portato a lavorare fuori Terni come tanti altri ragazzi che non riescono a trovare lavoro presso la propria città”. L’atto di indirizzo è stato presentato durante l’ultimo consiglio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Morte dell’avvocato Proietti, è il giorno del dolore: l’abbraccio della città

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Riaperture domenicali per i negozi e il ritorno a scuola per le II e III medie. L'ordinanza della presidente Tesei

  • Tragedia ad Amelia, ritrovato corpo senza vita di un giovanissimo. Indagano i carabinieri

  • Morte Proietti, l’abbraccio dei colleghi: adunata davanti al tribunale di Terni.

Torna su
TerniToday è in caricamento