rotate-mobile
Attualità

Terni, il Mercatino del mercoledì verso il futuro piazzale Silvio Berlusconi: “Valutiamo anche un servizio navetta”

La delibera di giunta per l’intitolazione del piazzale del PalaTerni verrà esaminata dalla Prefettura per ricevere l’eventuale nulla osta

Un trasferimento temporaneo subordinato al cantiere della Passeggiata. Il mercatino del mercoledì, nelle prossime settimane, traslocherà nell’area ‘originaria’ dell’ex Foro Boario. Come è noto ora sorge il grande complesso del PalaTerni che può contare sul nuovo palazzetto, le attività commerciali ed ampi parcheggi. La giunta comunale, a tal proposito, ha approvato la proposta di delibera – su proposta dell’assessore Marco Iapadre – che fa riferimento all’intitolazione a Silvio Berlusconi dell’area adiacente al palazzetto dello sport.

La procedura, in tal senso, prevede di condizionare l’efficacia dell’atto al nulla osta della Prefettura di Terni. Pertanto, prima di tale intitolazione, occorrerà tale parere. Il Consiglio Comunale con delibera numero 14 del 6 luglio dello scorso anno, su proposta di Francesco Maria Ferranti, aveva approvato un atto di indirizzo con il quale si chiedeva di ricordare la figura di Silvio Berlusconi, attraverso l’intitolazione di un luogo di interesse cittadino. “Tutto ciò – afferma l’assessore Marco Iapadre – è consentito attraverso una deroga al regolamento poiché per le intitolazioni la persona deve essere deceduta da almeno dieci anni. Un discorso simile vale per la rotatoria intitolata a Gino Strada ed alla moglie”.

Verso lo spostamento del mercatino: “Al momento non è possibile fornire una data certa. Il mercato resterà alla Passeggiata fin quando non sarà possibile procedere con gli interventi dedicati alla pavimentazione, che necessitano di particolari condizioni climatiche. Il trasferimento avrà la durata di circa un mese. Successivamente i commercianti decideranno se restare al PalaTerni oppure tornare alla Passeggiata. Da parte nostra siamo pensando di mettere a disposizione un servizio navetta, proprio per consentire agli operatori di non perdere i propri clienti”.

Inizialmente lo spostamento dal centro cittadino ai giardini pubblici aveva comportato una serie di perplessità: “Alla fine – osserva l’assessore – la stragrande maggioranza degli operatori hanno manifestato la loro soddisfazione per questo passaggio. Siamo comunque a loro totale disposizione per le decisioni future”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, il Mercatino del mercoledì verso il futuro piazzale Silvio Berlusconi: “Valutiamo anche un servizio navetta”

TerniToday è in caricamento