rotate-mobile
Attualità

Attività ternana spegne trenta candeline: “Una tappa di un percorso tra obiettivi mirati, cambiamenti e scelte audaci”

Il racconto di papà Maurizio e Gabriele: “Nonostante la crisi e gli scenari mutevoli siamo riusciti ad arrivare a questo importante traguardo”

Trent’anni di attività per Automen, azienda a conduzione familiare collocata nella periferia della città. Un traguardo tutt’altro che banale, in un contesto commerciale il quale soffre di molteplici criticità. Nel novembre del 1993 il signor Maurizio inaugurò il locale dedicato alla vendita di auto nuove, usate e chilometro zero. Due ulteriori step significativi, tra il 2008 e 2010. Il primo, puramente generazionale, poiché il figlio Gabriele decise di supportare il papà. Due anni dopo la struttura venne ampliata, proprio per proseguire la strada tracciata in precedenza.  

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it gli imprenditori ripercorrono la ‘vita’ commerciale di Automen, abbreviazione di Menichini: “La passione per le auto mi ha portato ad aprire l’attività, dopo aver maturato una precedente esperienza in una concessionaria. Avevo pensato di puntare su una zona lontana, da altre similari. In quegli anni molte famiglie erano interessate ad acquistare la prima macchina che veniva utilizzata dal padre e dal figlio maggiorenne” ricorda Maurizio. “La richiesta era notevole tra Alfa Romeo, Lancia Tema, Golf per citare alcuni brand”.

Una differenza sostanziale: “Negli anni novanta di base c’era la stretta di mano. Un rapporto di fiducia che si consolidava nel momento in cui, ogni singolo cliente, chiedeva consigli, supporto poiché non tutti erano a conoscenza di specifici dettagli. Era un piacere servire ogni persona. La famiglia classica stava emergendo, migliorava la condizione economica e la vettura diveniva un bene primario. Ad esempio gli stranieri che arrivavano in Italia accrescevano la manovalanza e le aziende, erano sempre in continua ricerca. Era addirittura possibile procedere con il ricambio tra aziende e occupazione. Tutto ciò – osserva il signor Maurizio – ora non è più verificabile poiché l’avvento di internet ha modificato completamente attitudini e scenari”.

Il 2008 segna l’ingresso di Gabriele: “Fin da piccolino seguivo l’attività di papà, estremamente coinvolto nella passione per le auto. Una volta terminati gli studi superiori ho deciso di affiancarlo. Il momento era particolare poiché ci si stava avviando verso l’era digitale. Siamo stati tra i primi ad aprire un portale. Tutto ciò ha comportato un’apertura verso l’intera penisola ed una modalità di vendita differente. E’ cambiato il modo di lavorare. Se prima contava la stretta di mano – aggiunge Maurizio – ora il contratto o la caparra fa la differenza. L’ingresso di Gabriele è risultato fondamentale, anche perché è stato possibile alzare l’asticella e raggiungere una clientela evoluta. Nel locale arrivano persone preparate che sanno quello che vogliono, mirando all’obiettivo, alla macchina desiderata. La preparazione, naturalmente, è dettata principalmente da tutte le info che si possono trovare in rete oltre che le varie pubblicità”.

Dalle crisi nascono opportunità: “Non abbiamo mollato, nonostante i momenti di difficoltà. Il periodo più buio ha coinciso con il lockdown a causa della pandemia. Una volta rialzate le saracinesche il mercato ha subito un profondo mutamento. Un vero boom dell’usato a causa dell’assenza di auto nuove. Naturalmente tutto ciò ha portato una saturazione e siamo stati costretti ad attendere nuovamente la produzione di ulteriori veicoli. In ogni periodo di crisi è stato necessario evolversi. Di sicuro ogniqualvolta un cliente ti stringe la mano e ringrazia, la gratificazione è massima”.

Il messaggio finale: “Sono stati trent’anni di obiettivi mirati, scelte e cambiamenti talvolta audaci; 30 anni di impegno costante e tante soddisfazioni. Tuttavia, vogliamo considerare questo anniversario solo una tappa del percorso che abbiamo intrapreso, convinti che ve ne siano molte altre da raggiungere, con lo stesso entusiasmo e la stessa tenacia che ci hanno motivato fin dagli inizi e che ci hanno permesso di arrivare fin qui”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attività ternana spegne trenta candeline: “Una tappa di un percorso tra obiettivi mirati, cambiamenti e scelte audaci”

TerniToday è in caricamento