Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Treofan, arriva la cassa integrazione per "reindustrializzazione". Dodici mesi di copertura per i lavoratori del polo chimico

Soddisfazione dell'assessore allo sviluppo economico Fioroni: "risultato importante". Per la vice ministra Todde è solo il primo passo di un percorso finalizzato al rilancio industriale del sito

Disco verde per la cassa integrazione per i lavoratori della Treofan. Il percorso condiviso fra regione e ministero dello sviluppo economico ha portato al primo frutto: riconoscere 12 mesi di ammortizzatore sociale ai dipendenti del polo chimico.

Soddisfazione dell'assessore regionale allo sviluppo economco Michele Fioroni, che parla di “risultato importante, in primo luogo per i lavoratori e per il settore produttivo, raggiunto anche grazie all’intensa attività della Regione nei tavoli per la gestione della crisi”.

Nel dichiararsi “particolarmente soddisfatto” per il riconoscimento della cassa integrazione per i lavoratori della Treofan, Fioroni ha poi aggiunto che tale riconoscimento rappresenta “solo un primo passo per avviare un percorso di reindustrializzazione e riposizionamento competitivo del Polo Chimico. Da sempre - aggiunge l'assessore - la Regione Umbria ha la volontà di rilanciare il territorio con l’obiettivo di attribuirgli un ruolo centrale nelle traiettorie di sviluppo regionali. In quest’ottica è stata inserita nel PNRR la progettualità che affida il rilancio di Terni alla creazione di un ‘distretto’ specializzato su chimica verde ed economia circolare. La risoluzione della vicenda Treofan e il futuro dello stabilimento si inserisce quindi in questa progettualità di medio-lungo termine, a cui - conclude - attribuiamo un’importanza strategica per la ripresa dell’economia regionale”.

Todde: "Primo passo verso un rilancio industriale"

Ottimista anche la vice ministra del Mise, Alessandra Todde, che svela i prossimi passi di una complessa operazione di rilancio industriale: "Il decreto - spiega Todde - garantisce 12 mesi di cassa integrazione per reindustrializzazione per il sito Treofan di Terni, ed è stato firmato oggi dal Ministero del Lavoro.

Questa firma - osserva la vice ministra - arriva a seguito di un lungo lavoro portato avanti nell’ultimo anno e, grazie anche alla tempestività del ministero del lavoro, ci permetterà di cominciare a parlare di nuove prospettive per il sito umbro. Seguo il tavolo Treofan dallo scorso governo e questa è la conferma del grande impegno che abbiamo dimostrato in tutti questi mesi nel seguire la vertenza".

Infine, i passi successivi: "Riconvocheremo il tavolo Treofan martedì 18 maggio al Mise in modo da discutere, con tutti gli attori coinvolti, i prossimi passi per il rilancio industriale".

Salvini: "Ottima notizia"

Esulta anche Salvini: "La firma del decreto per la cassa integrazione per i lavoratori della Treofan di Terni è un'ottima notizia, ma la Lega non si ferma qui e continuerà a impegnarsi per qualsiasi soluzione positiva nell'interesse dei lavoratori e della città".

Lo scorso giovedì 6 maggio, durante una sua visita a Terni, Salvini aveva incontrato lavoratori e Rsu in presidio permanente davanti ai cancelli del polo chimico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treofan, arriva la cassa integrazione per "reindustrializzazione". Dodici mesi di copertura per i lavoratori del polo chimico

TerniToday è in caricamento