Treofan, il sindaco Latini pressa l'azienda: "Subito confronto al Ministero"

"Non posso che associarmi alle preoccupazioni per le sorti di un’azienda erede della grande tradizione del polo chimico ternano"

Il sindaco Leonardo Latini si è recato oggi alla Treofan per incontrare i lavoratori in sciopero. “Ho ascoltato le preoccupazioni dei dipendenti della Treofan – dice il sindaco – che manifestano giustamente a causa del comportamento dell’azienda e dell’incertezza nella quale si trovano anche per la mancanza di un chiaro piano industriale da parte della proprietà. Come rappresentante della istituzione più prossima al territorio non posso che associarmi a tali preoccupazioni per le sorti di un’azienda erede della grande tradizione del polo chimico ternano. Un’azienda che peraltro ha sempre lavorato durante il lockdown perché la sua produzione è stata considerata strategica e che quindi – a maggior ragione – pretende la massima attenzione a livello nazionale”.
“Al di là delle ormai consuete e sterili polemiche di una parte dell’opposizione, come Amministrazione abbiamo sempre seguito da vicino l’evolversi della situazione di Treofan; siamo stati e restiamo impegnati per far sì che si riapra al più presto il tavolo al Mise alla presenza dell’amministratore delegato. Riteniamo che quello del confronto al Ministero sia l’unico modo per mettere la proprietà di fronte alle sue responsabilità e per evitare il ridimensionamento o addirittura la delocalizzazione di un sito produttivo nell’ambito di una strategia più complessiva a tutela della chimica italiana”. “Continueremo anche il confronto con le altre istituzioni del territorio e con i parlamentari, con l’obiettivo di formare un fronte compatto a sostegno della nostra economia in una fase così delicata”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

Torna su
TerniToday è in caricamento