rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità

Treofan, l’Ugl Chimici chiede un piano di industrializzazione al Mimit: “Preoccupati per il futuro dei lavoratori”

Le considerazioni a margine dell’incontro: “A Febbraio 2024 scadrà la cassa integrazione e non possiamo lasciare incertezza del futuro dei lavoratori del sito di Terni”

Dopo l’incontro svolto al Ministero delle Imprese e del made in Italy, convocato dalla sottosegretaria Bergamotto con la partecipazione dei segretari nazionali e territoriali dei chimici e dei delegati della rappresentanza sindacale unitaria, l’Ugl Chimici in una nota “auspica che possa esserci la possibilità di buon esito della trattativa attraverso anche l’intervento del Governo Italiano al fine di garantire l’occupazione di tutti i lavoratori del sito di Terni”. 

“Il primo dato evidente che valutiamo in modo negativo dell’incontro - sottolinea l’Ugl Chimici - è l’assenza della Treofan Germany, seppur invitata. Attualmente è estremamente difficile poter dare una serena valutazione di quanto è stato fatto poiché ancora non c’è stato un reale avvicinamento alla possibilità di reindustrializzazione. Esprimiamo un giudizio di forte preoccupazione rispetto alla mancanza di un soggetto, quale appunto la Treofan, al Ministero. Una preoccupazione lecita anche rispetto ad una situazione che si protrae ormai da anni da parte di Treofan, che ha chiuso prima il sito di Battipaglia e poi quello di Terni”. 

Eliseo Fiorin, segretario nazionale, ha poi dichiarato: “Chiediamo al Governo di valutare un piano industriale, un piano che preveda investimenti ed industrializzazione del sito garantendo i lavoratori di ogni settore .Siamo molto preoccupati poiché a Febbraio 2024 scadrà la cassa integrazione e non possiamo lasciare incertezza del futuro dei lavoratori del sito di Terni”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treofan, l’Ugl Chimici chiede un piano di industrializzazione al Mimit: “Preoccupati per il futuro dei lavoratori”

TerniToday è in caricamento