rotate-mobile
Attualità

Terni, la giovanissima Martina sul palco del Tributo a Sergio Endrigo: “Grande emozione aprire il concerto di Irene Grandi”

La serata conclusiva a Villalago con la performance della cantautrice toscana anticipata da ‘Aria di neve’ interpretata da Martina Favilli

Un lungo weekend, dedicato ai giovani artisti, che ha fatto da prologo alla serata conclusiva del Tributo a Sergio Endrigo. La splendida location di Villa Franchetti ospiterà il concerto di Irene Grandi, anticipato da una cena a base di prodotti tipici del territorio. Sul palco salirà anche Martina Favilli che avrà l’onore di cantare ‘Aria di neve’ dopo essere stata selezionata dalla giuria.

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it Martina racconta la sua grande passione, cullata e coltivata fin da quando aveva tredici anni: “Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia composta da musicisti. La mia vera insegnante è stata (e lo è tutt’ora ndr) Alessandra Luchetti. Un percorso caratterizzato da canto pop, musica leggera per poi avvicinarmi anche al pianoforte, grazie al maestro Riccardo Ciaramellari”.

Repertorio ed ambizioni: “Ho scritto una traccia denominata ‘La voce’, tenuta per me e sto lavorando ad ulteriori brani. Dopo aver concertato il tutto con Alessandra Luchetti mi sono avvicinata anche alla musica lirica, poiché ho scoperto di avere una predisposizione per tale genere. Nutro l’ambizione di entrare al Conservatorio di Perugia”. Studentessa universitaria con l’obiettivo di crescere e perfezionare la propria attitudine: “Una grande voglia di aumentare le potenzialità nel canto, essere padrona del mio strumento che è la voce. Il desiderio è quello di far provare qualcosa a chi ascolta, ed interpretare al meglio ogni singolo pezzo, ogniqualvolta mostrare tali doti”.

Una precedente esperienza in una band che l’ha formata ulteriormente: “Ho conosciuto dei ragazzi nel momento in cui frequentavo la scuola “Laboratori Musicali We-Lab” e con loro costituito un gruppo. Purtroppo però non è stato possibile proseguire insieme. La partecipazione al Cantagiro ed al Tour Music Fest sono stati due importanti passaggi – sostiene - anche perché si incontrano tanti giovani con i quali condividere la passione per la musica”. Infine l’opportunità del Tributo: “Una decisione maturata di comune accordo con Alessandra Luchetti. La scelta è ricaduta su ‘Aria di neve’ da proporre al pubblico ed alla giuria. Descrive in modo impeccabile un amore distrutto, una storia d’amore terminata, in modo poetico. L’idea era quella di portare una traccia meno conosciuta di Endrigo, puntando anche sull’effetto sorpresa”.

Nel corso della serata di domenica 3 settembre, coincidente con l’esibizione di Martina, la giovane artista ha presentato anche altre canzoni: “Avevo un brano da proporre ovvero un inedito di Fabrizia Luchetti denominato ‘Oggi non è come ieri’. Tratta di temi in cui mi rispecchio come autoaffermazione, fiducia da riporre in sé stessi. Inoltre ho interpretato ‘Io vorrei non vorrei ma se vuoi’ di Battisti”.

Ed ora la serata conclusiva in programma stasera, mercoledì 6 settembre: “Sono concentrata essenzialmente sulle sensazioni provate e da far provare, cercando di mostrare al pubblico presente le peculiarità della sottoscritta. E’ stato bello salire sul palco, davanti a tanta gente. Mi sono sentita un po' a casa”. La possibilità di aprire il concerto di Irene Grandi: “Probabilmente la giuria ha premiato l’interpretazione ed il modo in cui è arrivata. Stasera accanto a me ci sarà il pianista Cristian Pratofiorito. Una grande emozione da vivere appieno. Il sogno – conclude – è quello di diventare una cantante e cercherò di impegnarmi al massimo per riuscirvi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, la giovanissima Martina sul palco del Tributo a Sergio Endrigo: “Grande emozione aprire il concerto di Irene Grandi”

TerniToday è in caricamento