menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Turismo a Terni e provincia, un trend inaspettato: aumentano i pernottamenti e cresce la richiesta

Il rapporto sugli indicatori dell’economia ternana dell’Osservatorio provinciale istituito in Prefettura. Il focus sul turismo del territorio

Riparte il turismo nel nostro territorio dopo la frenata, evidenziatasi nella seconda parte del 2016, dovuta agli eventi tellurici che ne avevano arrestato la crescita. Il trend è positivo e piuttosto evidente se si considerano due fattori. Il primo riguarda l’arrivo di cittadini italiani in provincia (+ 7,1% rispetto allo stesso periodo del 2018). Il secondo invece fa riferimento alle presenze, ossia i pernottamenti nelle strutture ricettive, il quale fa segnare un segno più del 8,6% onnicomprensivo degli stranieri. E’ proprio questo l’elemento da prendere in esame per poter guardare con fiducia al futuro. Essendo un turismo definito ‘mordi e fuggi’ l’aumento delle richieste, ad effetto domino, apporta benefici alle strutture ospitanti – aumento dell’occupazione – e nel complesso a tutto il territorio di riferimento.

Cala il numero di stranieri

Si assiste ad un calo del numero di stranieri in arrivo (-0,6%) ma un’impennata nel computo delle presenze (12,9%) rispetto al semestre inaugurale del 2018. Ciò significa che il brand del territorio aumenta la propria spendibilità, soprattutto a Terni dove la variazione è addirittura trentatré punti percentuali superiore a quella del 2018. Gli incrementi più marcati del movimento ricettivo si rilevano nell’amerino e nell’orvietano con valori compresi tra il 6 e 17%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento