menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umbria Arancione | "Grave errore la proroga delle chiusure domenicali fino al 6 dicembre"

Confartigianato Umbria lancia l'allarme sul rischio di falciare le gambe già deboli di molti esercenti a seguito della proroga delle chiusure domenicali fino al 6 dicembre.

"Errore gravissimo". In modo lapidario la Confartigianato Umbria definisce la proroga della chiusura domenicale della attività commerciali fino al 6 novembre. Il rischio, secondo l'ente confederativo, è un'ulteriore emorragia di attività commerciali.

"Pur comprendendo la finalità del contrasto dell’epidemia - si legge in una nota - ritieniamo che i protocolli sanitari vigenti siano efficaci e quindi la decisione di mantenere la chiusura di tutte le attività commerciali anche domenica 6 dicembre in Umbria sia un provvedimento di estrema gravità, che potrebbe determinare chiusure aggiuntive delle attività commerciali che stanno soffrendo una crisi eccezionale.

Domenica 6 dicembre - prosegue la nota - quest’anno coincide con l’avvio commerciale del periodo natalizio e costringere il commercio umbro alla chiusura (chiusura che non devono osservare né le zone gialle, né quelle arancioni, praticamente quasi l’intero territorio nazionale) appare un provvedimento sproporzionato e ingiustificato rispetto agli andamenti dell’epidemia in Umbria. Chiediamo di revocare tale obbligo aggiuntivo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento