UMBRIA ARANCIONE | Tesei: "Prorogato per un'altra settimana l'obbligo della Dad per le scuole medie"

Si è deciso nella riunione di giunta di mercoledì 11 novembre. In arrivo anche degli aiuti alle famiglie per sostenere i costi di acquisto di computer e tablet da usare per le video lezioni.

Foto: umbriajournal.com

Almeno un'altra settimana di didattica a distanza per le scuole medie. È questa uno degli orientamenti della giunta regionale che nella giornata di mercoledì 11 novembre ha deciso di prorogare l'obbligo della dad per almeno altri 7 giorni a partire dal giorno di scadenza dell'ordinanza regionale del 14 novembre.

Fra le risoluzioni adottate, anche un pacchetto di aiuti economici alle famiglie (circa 200mila euro) per l'acquisto di dispositivi elettronici (pc e tablet) e agevolare la partecipazione dei ragazzi alle video lezioni. 

Alla scadenza della proroga, verrà fatta una valutazione dei dati epidemiologici che indicheranno quale strada percorrere fra un'ulteriore proroga o un ritorno in classe. Un annuncio che è arrivato in modo non convenzionale da parte della presidente Tesei, attraverso le frequenze di UmbriaTV. 

Nel presentare i nuovi orientamenti, la Tesei ha anche specificato che l'obbligo della Dad non è previsto dalle specifiche restrizioni relative alle "zone arancioni" ma è stata una specifica volontà del governo regionale che, per evitare sul nascere un picco eccessivo di contagi fra gli studenti, ha preferito calmierare la diffusione del virus fra i più giovani imponendo uno stop alle lezioni frontali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Terni sotto shock, è morto l’avvocato Massimo Proietti. Il cordoglio delle istituzioni e l'annuncio dei funerali

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

Torna su
TerniToday è in caricamento