rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Umbria, quasi un automobilista su cinque fa video mentre è alla guida, dato più alto d’Italia

Con il 18% raccolto, gli automobilisti in regione sono tra i più indisciplinati sul territorio nazionale. Il dato è emerso dalla terza edizione della ‘Ricerca sugli stili d guida’ commissionata da Anas

Uso dello smartphone alla guida, gli automobilisti in Umbria tra i più indisciplinati d’Italia. A rilevarlo è la terza edizione della ‘Ricerca sugli stili d guida’ commissionata da Anas. La ricerca, infatti, ha riguardato anche l’Umbria con l’analisi dei dati rilevati nel tratto stradale tra Terni e Ravenna, cioè lungo tutta la E45.

Tra la statistica a balzare agli occhi è quella relativa all’uso dello smartphone per effettuare video mentre si è alla guida: il 4,5% ha dichiarato di fare video mentre è alla guida, mentre il 13,6% ha raccontato di aver visto, da passeggero, il guidatore effettuare la stessa azione. In pratica, un 18,1% che rende gli automobilisti umbri tra i più indisciplinati d’Italia, con una media che supera quella nazionale (pari al 10%, divisa in 3,1% tra quelli che fanno video mentre guidano e 6,9% che ha dichiarato di essere stato a bordo di un mezzo mentre il conducente filmava). 

Il 94,6% degli intervistati ha dichiarato di non mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici, il 92% di mettere la freccia in caso di cambi di direzione, l’82,8% di rispettare i limiti di velocità anche in assenza di tutor o autovelox. 

Infine, il 96,1% usa le cinture di sicurezza, i seggiolini per bambini sono allacciati alla cintura di sicurezza nel 100% dei casi se posizionato davanti, se utilizzato sui sedili posteriori la percentuale invece scende all’86,7%. Così come i passeggeri trasportati nei posti dietro: niente cintura per l’86,7%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, quasi un automobilista su cinque fa video mentre è alla guida, dato più alto d’Italia

TerniToday è in caricamento