menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umbrialibri 2018 conquista Terni, il vicesindaco Giuli: “Abbiamo trasformato la conca in una cittadella della parola"

Circa 1200 presenze alle 27 presentazioni offerte. Novità assoluta: l’incursione nel centro storico dei Readers Attack, gruppo di lettori volontari

Tempo di bilanci per l’edizione ternana della kermesse dedicata ai libri e alla lettura promossa dalla regione Umbria in collaborazione con il comune di Terni, che dal 18 al 20 ottobre ha registrato circa 1200 presenze alle 27 presentazioni offerte.

“Un successo da replicare", commenta l'assessore alla cultura e vicesindaco Andrea Giuli, ricordando alcuni nomi di rilievo come Lia Levi, Roberto Cotroneo e Carlo Bonini. Per poi proseguire: “La proposta di Umbrialibri a Terni è riuscita nella difficile impresa di sollecitare l’interesse e la curiosità in modo trasversale coinvolgendo pubblici e generazioni diverse, con uno sguardo sempre attento al mondo dell’infanzia".

Novità assoluta di questa edizione è stata l’iniziativa Readers attack che ha previsto “letture all’improvviso” negli spazi di Umbrialibri e in giro per le vie e le piazze della città, stimolando la curiosità e contribuendo a creare un clima di attesa e di partecipazione nei confronti della manifestazione. Readers attack è un progetto nato in Bct reso possibile grazie a un gruppo appassionato di lettori volontari e alla partecipazione del Centro Diurno Marco Polo.

Giuli ha voluto anche ringraziare per la disponibilità e la professionalità il personale della biblioteca comunale: "Al centro dell’attenzione ci sono state anche le produzioni degli editori locali – prosegue – presenti con una frequentatissima mostra-mercato allestita in una tensostruttura colorata ed elegante, di grande richiamo, di fronte all’ingresso di bct. Proposte editoriali che hanno dato prova di una grande vivacità che va sostenuta e promossa".

Anche le librerie cittadine hanno fatto la loro parte, aderendo all’iniziativa con l’allestimento all’interno dei loro spazi e nelle vetrine di un angolo collegato a Umbrialibri e dedicato ai suggerimenti dei librai, rendendo possibile un percorso di scoperta in città sul tema della manifestazione.

Molto frequentati anche i laboratori proposti ai bambini della scuola primaria e della secondaria di primo grado, che hanno potuto incontrare e lavorare con autori e illustratori di respiro nazionale come Paolina Baruchello e Federico Appel.

"In definitiva – conclude Andrea Giuli – il centro di Terni si è trasformato in queste giornate di Umbrialibri in una cittadella della parola".

Parere positivo anche dall’assessore regionale alla Cultura Fernanda Cecchini: “La bella presenza di pubblico, sia agli incontri che alla mostra-mercato degli editori umbri ospitata in piazza della Repubblica, dimostra la validità della proposta di Umbrialibri, in grado di rispondere alle esigenze culturali di una città come Terni, abituata e appassionata alla lettura e all'editoria”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento