menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un protocollo contro la violenza di ogni genere. Coinvolti, enti, istituzioni, ospedale e forze dell'ordine

Venerdì la firma a palazzo Spada. I firmatari si impegnano a partecipare attivamente all’attuazione e al funzionamento del sSistema regionale di prevenzione e contrasto della violenza e ad avviare azioni e interventi integrati

Venerdì 3 maggio ore 11, nella sala consiliare di Palazzo Spada, verrà sottoscritto il Protocollo d’Intesa per la costituzione della rete territoriale interistituzionale antiviolenza, fra il Comune di Terni – in qualità di capofila della Zona Sociale n. 10,  l’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni, l’ Azienda Sanitaria USL Umbria 2,  Le Forze dell’Ordine – Questura, Prefettura e Comando Provinciale dei Carabinieri di Terni, il Centro per le Pari Opportunità, il centro antiviolenza e casa rifugio Liberetutte, l’Associazione Liberamente Donna.
I soggetti firmatari si impegnano così a partecipare attivamente all’attuazione e al funzionamento del Sistema regionale di prevenzione e contrasto della violenza di genere ed ad avviare azioni ed interventi integrati tra i diversi organismi coinvolti.

Le istituzioni, le associazioni e le organizzazioni aderenti alla rete territoriale interistituzionale antiviolenza provvedono ad analizzare le necessità verso le quali la rete deve intervenire, individuando le possibili soluzioni operative e condividere ed utilizzare strumenti di lavoro comuni, adeguati ad affrontare le criticità individuate.
La sottoscrizione di tale Protocollo testimonia  il fattivo impegno che i diversi attori territoriali del pubblico e del privato sociale, pongono nel proteggere e sostenere le vittime e i testimoni di ogni forma di violenza e nell’assicurare la migliore integrazione possibile

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento