Università, nasce il Campus di Pentima: investimento da dieci milioni

Arriva la firma sul protocollo d’intesa, due anni per la realizzazione. Rossi: aule moderne e più servizi per gli studenti  

Il Campus di Pentima sta per diventare realtà: a giorni, infatti, sarà firmato il protocollo d’intesa che sancisce l’avvio di quello che dovrà essere il rilancio dell’università ternana. La conferma arriva direttamente dal presidente del corso di laurea in Ingegneria industriale, Federico Rossi, promotore del progetto: “Pentima – spiega Rossi - cambierà totalmente volto, con nuove aule moderne e più servizi a disposizione degli studenti, porteremo lì pure il corso di laurea in Economia, attualmente a San Valentino, nell’ottica di un organico polo economico-formativo. I progetti sono sostanzialmente pronti, il protocollo d’intesa aspetta solo la firma”.

Oltre ai corsi di laurea in Ingegneria industriale e in Economia aziendale, nel futuro campus saranno coinvolti anche enti e istituzioni quali il centro di formazione professionale della Regione Umbria, nonché aziende e imprese del territorio. La “trasformazione” del polo universitario ternano costa circa 10 milioni di euro, tra nuove strutture e attrezzature varie: “Per reperire le risorse – dice Rossi - si ricorrerà in gran parte ai fondi stanziati a sostegno dell’area industriale di crisi complessa, oltre ai contributi dei soggetti coinvolti tra cui la Regione”.

Rossi non nasconde i disagi attuali: “La nostra università è all’avanguardia dal punto di vista del corpo docente e dei laboratori, ma mancano le infrastrutture e questo ci penalizza molto, non c’è attrattività esterna nonostante abbiamo numeri vincenti. Basti pensare che le iscrizioni al primo anno di Ingegneria industriale sono passate dai 30 studenti di tre anni fa agli attuali 50, complessivamente contiamo circa 300 studenti. Abbiamo aule senza finestre – dice Rossi – non c’è un bar interno per prendere un caffè, per il pranzo si deve andare alla mensa dell’Ast e anche i mezzi pubblici spesso non rispecchiano le reali esigenze”.

Per creare il Campus, una volta firmato il protocollo, serviranno almeno un paio di anni. Il progetto prevede la creazione di “Contamination Lab”, ovvero di spazi di aggregazione intellettuale per tutti gli studenti universitari del territorio, il recupero, la riqualificazione e l’aggiornamento dei laboratori ex Isrim, la creazione di un centro studi per la tutela dell’ambientale che si occupi sia di materiali per l’edilizia antisismica che di rischio idrogeologico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento