rotate-mobile
Attualità

Uova di Pasqua per i bimbi ucraini: l'iniziativa di Ternana Cuore Umbro e Unicusano

Doni alle famiglie ospitate nel campus dell’Università Cusano: "Un piccolo gesto di solidarietà per strappare un sorriso a chi è fuggito dagli orrori della guerra"

Uova di cioccolato donate ai bimbi ucraini fuggiti dalla guerra e ospiti, in queste settimane, al campus dell’Università Cusano. È questa la nuova iniziativa di solidarietà lanciata dall’ateneo in collaborazione con Ternana Cuore Umbro, eccellenza del made in Italy per la produzione di caffè e cioccolata. Un piccolo gesto per strappare un sorriso a donne e bambini che hanno trovato riparo nella struttura dell’università, pronta fin dallo scoppio della guerra a fornire alloggio e vitto gratuitamente. Ma non solo, perché con il contributo volontario dei suoi docenti e ricercatori, ha attivato percorsi di sostegno psicologico e inserimento lavorativo sul territorio.

“In questi giorni – aggiunge l’amministratore delegato Fabio Stefanelli – consegneremo altre uova di cioccolato anche alla Basilica di Santa Sofia che si farà carico dello smistamento presso altre strutture di accoglienza. Don Marco testimonia quanto sta accadendo in questi giorni e cosa si sta ancora facendo”.

“Il consiglio di amministrazione dell’università – continua Stefanelli – ha deciso sin da subito di dare un sostegno concreto alla popolazione ucraina. Abbiamo stanziato inizialmente un fondo di 2 milioni di euro per sostenerli, poi sono state rese disponibili 300 borse di studio da dedicare agli studenti. Abbiamo anche creato un conto corrente dedicato a una raccolta fondi affinché tutti possano dare liberamente il proprio contributo a sostegno delle famiglie accolte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uova di Pasqua per i bimbi ucraini: l'iniziativa di Ternana Cuore Umbro e Unicusano

TerniToday è in caricamento