rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

Cospea 2, via il passaggio a livello: ecco come cambia la viabilità

Il consiglio comunale, dopo i sopralluoghi nel quartiere, approva l’adozione della variante parziale

Cambia la viabilità nel quartiere Cospea 2, dopo i diversi sopralluoghi effettuati dalla commissione consiliare di Palazzo Spada. Il consiglio comunale di Terni infatti nel corso dell’ultima seduta ha deliberato l’adozione della variante parziale al piano di lottizzazione e al Piano Regolatore Generale. 

Una variante che arriva al termine di una serie di confronti tra i residenti del nuovo quartiere e i rappresentanti dell’amministrazione comunale, quella attuale e quella precedente. In particolare le modifiche richieste puntano alla creazione di una viabilità adeguata anche a consentire il transito dei mezzi pubblici e di soccorso, oltre a realizzare percorsi pedonali e ciclabili, senza il condizionamento dell’esistente passaggio a livello su via Montefiorino. La delibera è stata illustrata dall'assessore all'Urbanistica Federico Cini che ha parlato di “atto necessario per rispondere alle reali esigenze dei cittadini, per rimuovere un ostacolo e non creare altresì una struttura del tutto inutile, anzi dannosa”. 

Il piano di lottizzazione originario in particolare, di iniziativa privata al quale la variante si riferisce, risale al 2006, quando il Comune di Terni aveva sottoscritto con la ditta Immobiliare Petrollini & Co srl una convenzione che comprendeva, oltre all’intervento lottizzatorio residenziale, tutte le opere di urbanizzazione primaria, inclusa la viabilità esterna che consentiva di allacciarsi alla rete viabile generale in prossimità di San Rocco. Il mutato assetto della viabilità dell’area, in particolare il collegamento viario Terni-Rieti originariamente previsto proprio in tale zona e poi attuato su tutt’altra direttrice, ha reso necessaria una modifica del sistema viabile complessivo per assicurare il collegamento della lottizzazione verso via Montefiorino e verso il centro città, eliminando il passaggio a livello esistente con la realizzazione del sottopassaggio ferroviario.

I costi, a carico della lottizzazione, della nuova viabilità relativi al sottopasso e agli adeguamenti necessari sono stimati in 1.265.950 euro. A questi vanno aggiunti quelli relativi all’adeguamento delle  reti infrastrutturali e servizi su via Montefiorino, stimati in 170 mila euro, che saranno sostenuti dall’amministrazione comunale tramite l’utilizzo parziale del contributo economico erogato dall’Ente ferroviario per la soppressione dell’attuale passaggio a livello.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cospea 2, via il passaggio a livello: ecco come cambia la viabilità

TerniToday è in caricamento