rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Attualità

Variante Cospea, focus nuovo schema di convenzione: “Priorità realizzazione del sottopasso”

Confronto in prima commissione consiliare con diverse questioni aperte. Respinta la questione pregiudiziale sollevata dal consigliere Emanuele Fiorini

Un nuovo confronto su un tema piuttosto delicato, concernente la variante di Cospea. Nel corso della prima commissione consiliare diverse le questioni sollevate dai commissari presenti: dal completamento delle opere di urbanizzazione fino alla convenzione, scaduta nel corso del 2019, senza dimenticare le osservazioni poste dal locale comitato di cittadini. L’assessore all’urbanistica Federico Cini ha innanzitutto ricordato il sopralluogo avvenuto in loco, in data 30 settembre. In tal senso: “Sono arrivati degli elaborati da parte della ditta preponente, al cui interno sono presenti leggere correzioni su alcune tavole. Abbiamo ritenuto opportuno la modifica dell’art 10 dello schema di convenzione, mediante esplicitazione più chiara della priorità di intervento per il sottovia. La priorità resta dunque la realizzazione del sottopasso, legando il rilascio dell’agibilità alla realizzazione dell’infrastruttura. L’interesse pubblico è notevole e concerne la rimozione del passaggio a livello”. Duplice il motivo: “La cifra introitata a favore del Comune e gli evidenti benefici a livello di viabilità”.

L’architetto Antonino Cuzzocoli ha spiegato a riguardo: “Gli elaborati recepiscono un’indicazione emersa nel corso del sopralluogo. L’ingresso carrabile, legato ad una proprietà, viene leggermente traslato di pochi metri. Tutte le indicazioni trasmesse saranno oggetto di puntuale verifica. Certo ben vengano le indicazioni e segnalazioni dei cittadini”. Il comitato ha infatti redatto un elenco delle opere mancanti, da realizzare nel complesso collocato nel quartiere di Cospea. Successivamente spazio all’intervento del dirigente Marco Bedini: “Sussiste un notevole interesse pubblico, come ha ricordato l’assessore Cini. In parallelo permane la necessità di dare anche risposta a quelli che sono i pareri esplicitati da alcuni cittadini. Siamo tenuti a controllare al fine di completare i lavori previsti. La strada corretta è rinnovare la convenzione”. Animato il dibattito tra i commissari presenti. Dopo uno scambio di vedute tra Valentina Pococacio e Federico Cini, sulle modalità di svolgimento della commissione, ad intervenire sono Alessandro Gentiletti e Patrizia Braghiroli: “I lavori non sono una riunione di amici al bar. C’è una giunta che deve produrre degli atti, la commissione li esamina, da un punto di vista istruttorio. Non discuto la buona fede nel coinvolgere i consiglieri. Tuttavia, a mio avviso, così è uno spreco di soldi. Sono mesi che va avanti questa storia di Cospea” ha dichiarato il capogruppo di Senso Civico. “Sminuire il lavoro di una commissione è esagerato e fuori luogo. Abbiamo una serie di documentazioni sulle quali discutere” la replica di Patrizia Braghiroli. “Occorre approfondire gli atti arrivati. Lo schema di convenzione è l’atto fondamentale sul quale concentrarci”.

Il consigliere Emanuele Fiorini, dopo aver ricevuto conferma: “Che parte del verde non è stato ultimato” poi ha evidenziato: “L’articolo 11 della convenzione parla di inadempienze. Come mai non è stato applicato?”. A seguire Valentina Pococacio: “La verifica andava fatta prima della scadenza del 2019”. Infine Francesco Filipponi: “Quali sono gli importi residui della fidejussione a garanzia del Comune? Il punto più rilevante tuttavia è il parere dell’avvocatura sulla reiterazione dell’atto d’obbligo, sempre riferito all’anno 2019. Servirà una quarta seduta probabilmente la prossima settimana”. La questione pregiudiziale viene sottoposta da Emanuele Fiorini: “Richiesta di sospendere in autotutela la delibera 321 del 16 ottobre 2019” viene respinta. Infine il capitolo fidejussione a cura dell’architetto Cuzzocoli: “Risulta attiva per circa 1 milione e 774 mila euro, di cui 1,2 per il sottopassaggio e la parte rimanente per il residuo dello svincolo.”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante Cospea, focus nuovo schema di convenzione: “Priorità realizzazione del sottopasso”

TerniToday è in caricamento