Attualità

Alta velocità a Terni, il potenziamento dei trasporti e lo sviluppo infrastrutturale passano per la stazione ferroviaria

La tratta Orte-Falconara è inserita nel piano di investimenti del Recovery Plan all’interno della sezione dedicata alle opere ferroviarie e la connessione veloce del paese. Presente anche l’ex Fcu

foto di repertorio

Velocizzare la tratta ed incrementare il numero dei convogli sulla Orte-Falconara. All’interno del Recovery Plan, approvato dal Consiglio dei Ministri, è contenuto un passaggio fondamentale che coinvolge direttamente il trasporto a Terni. Per lo sviluppo infrastrutturale del centro Italia il Governo ha infatti indicato la linea menzionata (oltre la Roma-Pescara) per il potenziamento delle trasversali appenniniche.

Una vera e propria ‘manna dal cielo’ come si direbbe in questi casi poiché, come è noto, le criticità al momento esistenti sono notorie. Nello specifico dei 293 km di copertura complessiva ne restano 122 a binario unico, come ad esempio il frammento tra Terni e Spoleto dove pochi giorni fa è deragliato il treno, lungo la Valserra. I lavori attuali riguardano il completamento del raddoppio del tratto tra Spoleto e Clitunno che porterà notevole beneficio ai passeggeri.

Altra novità all’interno del Recovery Plan è l’aver individuato l’ex Ferrovia Centrale Umbra tra quelle regionali, interconnesse alle linee nazionali, dove verranno apportati degli investimenti. In questo caso il tracciato Terni-Perugia è in completo abbandono dal 12 settembre 2017, ossia la data di chiusura della tratta. Insomma per il trasporto locale è atteso un auspicato rilancio grazie all’arrivo dei fondi europei.

“La mia regione - afferma il sottosegretario agli Affari Europei Laura Agea – è tra i destinatari di interventi sostanziali per quanto riguarda le infrastrutture. La messa a terra di progetti di questo calibro all'interno del Recovery Plan è un vero e proprio impulso, un proposito concreto che potrà davvero impiantare un miglioramento e un progresso, in termini di mobilità, che l'Umbria merita. Il potenziamento delle linee ferroviarie e stradali esistenti – sottolinea Laura Agea - è un tassello importante del Piano”. Il lavoro, fatto di concerto con il Ministro agli Affari Europei, Vincenzo Amendola, che voglio ringraziare insieme alla senatrice. Emma Pavanelli, i deputati Tiziana Ciprini e Filippo Gallinella e il consigliere regionale Thomas De Luca del Movimento 5 Stelle, ha dato risultati importanti. Sono orgogliosa dell'approvazione del Recovery Plan e delle misure pensate a favore delle infrastrutture della mia amata Umbria” conclude il sottosegretario Laura Agea.

Per l’Umbria a favore della ex Fcu sono previsti investimenti cospicui all’interno di un pacchetto di risorse di 2,67 miliardi. Infine, nell’ambito degli investimenti di velocizzazione e di incremento delle capacità, per un totale complessivo di 14,7 miliardi, rientrano gli interventi in favore della tratta Orte-Falconara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta velocità a Terni, il potenziamento dei trasporti e lo sviluppo infrastrutturale passano per la stazione ferroviaria

TerniToday è in caricamento