rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

“Crateri” profondi più di 10 centimetri e zero luci: la protesta delle famiglie di via Ippocrate

La vicenda finisce sui banchi del Comune dopo l’interrogazione presentata da Michele Rossi di Terni Civica

Buche profonde e niente illuminazione, con annessi pericoli per tutti. La protesta delle famiglie di via Ippocrate, che copre un’ampia area tra Terni e Miranda, arriva in Comune. A portarcela è Michele Rossi, consigliere comunale di Terni Civica, il quale ha presentato una interrogazione al sindaco Latini.  

Circa 15 famiglie hanno da mesi comunicato all’amministrazione comunale che “il manto stradale risulta fortemente danneggiato e privo di illuminazione, così pericoloso per la circolazione di mezzi e persone”. Il tutto in un tratto di strada in pendenza, per cui ogni volta che piove si forma “un forte flusso d’acqua che scorre lungo tutto il tratto stradale, provocando continui smottamenti”. Le famiglie lamentano che le “voragini presenti sulla strada misurano più di dieci centimetri di profondità”. L’interrogazione di Rossi punta a “conoscere tempi e modalità del necessario rifacimento del manto stradale con relativo convogliamento delle acque piovane e l’installazione di idonea illuminazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Crateri” profondi più di 10 centimetri e zero luci: la protesta delle famiglie di via Ippocrate

TerniToday è in caricamento