La via ‘del mare’ a Terni: tra tradizione e romanticismo. La dedica al celebre poeta italiano e gli interventi previsti

Il fascino di viale Giosuè Borsi tra la vegetazione multicolore e la sensazione di ritrovarsi in una di quelle lunghe vie di lungomare che evocano romanticismo ed eleganza

foto viale Borsi

Fascino, eleganza ma anche potenziali pericoli ed interventi in arrivo, onde evitare che si verifichino episodi come quelli avvenuti in viale Villafranca o alla rotonda Filipponi. La via che prende il nome da Giosuè Borsi, celebre poeta italiano, è in procinto di rifarsi il look. L’amministrazione comunale è infatti intenzionata ad abbattere i pini presenti lungo la strada e sostituirli con aceri campestri. La soluzione è stata prospettata per mettere in sicurezza la zona. Oltre al rischio caduta arbusti, le grosse radici infatti causano dei dossi pericolosi, sui quali dover districarsi con molta prudenza, inficiando sulla pavimentazione del manto stradale.

WhatsApp Image 2020-08-20 at 18.31.13 (1)-2

Un mix di storia e natura che evoca il paesaggio di un classico lungomare: dalla vegetazione multicolore la quale meriterebbe una maggiore cura, fino alla gran parte delle abitazioni risalenti ai decenni precedenti. L’abbattimento dei pini, se da una parte apporterà dei benefici per la viabilità e la sicurezza, dall’altra rivisiterà la visione romantica di quella via. La modernizzazione della città ha infatti parzialmente incrinato quel fascino di un’area rimasta (quasi) integra rispetto all’originale costruzione.

Tra le curiosità che emergono in viale Borsi ci sono quelle strisce pedonali dapprima ideate per poi essere cancellate. Troppo attaccate, anzi in piccola parte praticamente sovrapposte, all’incrocio in immissione proveniente da via Battisti. Un potenziale pericolo che è stato immediatamente scongiurato. Restano le criticità, nella parte terminale, dove si crea una sorta di vero e proprio imbuto con un notevole afflusso di veicoli provenienti dal sottopasso e via Nobili.

Benedetta Salvati: “Sostituzione alberature in via Borsi”

L’assessore al verde pubblico Benedetta spiega i dettagli degli interventi: “Sono presenti più di 40 esemplari di pino domestico che risultano in classe massima di pericolosità, e qualche altro esemplare avente le stesse caratteristiche e presente in via Buonarroti. Anche in questo caso stiamo programmando un intervento di sostituzione delle alberature, al rifacimento dei marciapiedi e a una riqualificazione generale delle aree verdi presenti. La speranza – sottolinea Benedetta Salvati - è che i video di carattere nostalgico circolanti sui social in questi giorni, pubblicati appena appresa la notizia della volontà di intervenire su Viale Borsi, siano semplicemente un modo per mantenere viva la memoria sull'aspetto di questo viale storico di Terni e non un modo per discutere sulle scelte di questa amministrazione.

È bene infatti tenere a mente che sono scelte che vanno solo nella direzione della tutela dell'incolumità dei cittadini con una particolare attenzione a quello che è l'aspetto estetico dei viali su cui si interviene. Vorrei precisare che continueremo con interventi di questo tipo per tutta la durata di questa consiliatura cercando di sanare situazioni che si trascinano da anni e che non sono state mai affrontate ovviamente il tutto compatibilmente con le disponibilità economiche presenti nel bilancio comunale.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Morte dell’avvocato Proietti, è il giorno del dolore: l’abbraccio della città

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Riaperture domenicali per i negozi e il ritorno a scuola per le II e III medie. L'ordinanza della presidente Tesei

  • Tragedia ad Amelia, ritrovato corpo senza vita di un giovanissimo. Indagano i carabinieri

  • Morte Proietti, l’abbraccio dei colleghi: adunata davanti al tribunale di Terni.

Torna su
TerniToday è in caricamento