Viabilità e sicurezza stradale, le novità dopo i sopralluoghi: “I lavori partiranno a breve”

L’assessore Leonardo Bordoni fa il punto della situazione: “Il carico di manutenzione è maggiore dopo anni in cui non si è provveduto”

corso Tacito

Una serie di interventi programmati dall’amministrazione comunale, ed in particolar modo dall’assessorato alla viabilità, per garantire la sicurezza stradale attraverso interventi rapidi e tempestivi. L’assessore preposto Leonardo Bordoni, nei giorni scorsi, ha effettuato sopralluoghi su tre arterie nevralgiche, spesso purtroppo teatro di incidenti: “Il carico di manutenzione è maggiore soprattutto perché, occorre porre rimedio a ciò che non è stato fatto negli anni precedenti. Ad esempio occorre fare una distinzione tra fare la segnaletica perché assente (lavori straordinari ndr) e rifare la segnaletica (ordinari). Le nostre sono risorse annuali ordinarie e quindi ci troviamo in condizioni di criticità, perché dobbiamo sopperire alle mancanze precedenti ed operare con quelle a disposizione”

Gli interventi previsti

“In primo luogo ricostituire la segnaletica orizzontale all’incrocio tra strada di Collescipoli e via Natta”. Un intervento imminente che si computerà al ripristino dell’intera area. “Entro primavera si procederà anche in via del Rivo per la parte ancora non interessata dalla manutenzione”. Discorso diverso per corso Tacito dove il consigliere Michele Rossi ha presentato un atto di indirizzo: “Deviare il traffico non è possibile mentre si potrebbe pensare di alleggerirlo. Ricordo che l’area pedonale si interrompe all’altezza della biblioteca per poi proseguire nei pressi della banca. Una ipotesi potrebbe essere quella di apporre una segnaletica che richiama maggiormente l’attenzione del pedone, nel momento dell’attraversamento”.

Negli ultimi giorni, a causa del tragico investimento mortale, è tornata in auge l’annosa questione di via Curio Dentato: “Ho dato mandato ai tecnici di produrre una relazione su viabilità e segnaletica”. L’assessore poi non esprime valutazioni sullo status della via: “Perché potrei darne di pancia ed è dunque giusto e rispettoso attendere gli accertamenti e l’inchiesta delle autorità preposte”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ottanta ternani in isolamento fiduciario. Via libera per chi non è partito del nucleo familiare

  • Cinema Politeama, il gestore getta la spugna: “Investito tanto per rendere viva la città di Terni”

  • Annuncio a sorpresa per il Bugatti di Terni: dopo i tanti attestati di solidarietà spunta la cordata per rilevarlo

  • Coronavirus, i casi sospetti in Umbria mettono in allarme: gli infermieri scrivono alla Regione

  • Ternano nell’area al centro del contagio da Coronavirus: “Paura c’è. La percezione è diversa dalla realtà”

  • Coronavirus, musicista ternano: “Quarantena e precauzioni. Vi spiego le linee guida che ho seguito in Cina"

Torna su
TerniToday è in caricamento