Flaminia, sabato la riapertura del viadotto ai mezzi pesanti fra Terni e Spoleto

La chiusura era stata disposta lo scorso novembre per problemi strutturali. Il viceministro Cancelleri: stiamo lavorando su tutto il territorio per mettere in sicurezza infrastrutture vecchie e spesso fatiscenti

Il viadotto della strada statale 3 Flaminia, nel tratto di strada compreso tra Spoleto e Terni, all’altezza del valico della Somma, sabato 13 giugno, alle 10, riapre ai mezzi pesanti.

La chiusura del viadotto era stata disposta dall’Anas lo scorso novembre dopo numerose verifiche tecniche che hanno evidenziato la necessità di eseguire interventi di ripristino di alcuni elementi per problemi infrastrutturali.

Una chiusura che ha causato non pochi disagi a tutto il territorio interessato e che ha visto l’impegno in prima linea del viceministro delle infrastrutture e dei trasporti, Giancarlo Cancelleri, affinché si realizzassero velocemente i lavori, in modo da riconsegnare prima possibile il tratto di strada ai cittadini.

Lo stesso viceministro Cancelleri si è recato personalmente più volte a ispezionare il cantiere, l’ultima risale allo scorso febbraio, assieme all’assessore regionale dell’Umbria, Enrico Melasecche, e al consigliere Thomas De Luca, proprio per seguire da vicino i lavori.

“Dopo le verifiche tecniche e il riscontro dei problemi infrastrutturali del viadotto – commenta il viceministro Cancelleri - costantemente supportato dall’assessore Melasecche e dal consigliere De Luca, mi sono immediatamente attivato con Anas per trovare rapidamente una soluzione e risolvere il problema. E oggi, finalmente, grazie al lavoro di Anas e alla collaborazione fra tutti i livelli istituzionali, possiamo dire di esserci riusciti”.

Il viceministro ha voluto sottolineare l’attenzione e l’impegno che si sta mettendo in campo per migliorare la viabilità e mettere in sicurezza le infrastrutture di tutto il territorio circostante.

“Stiamo lavorando su più fronti e su tutto il territorio per mettere in sicurezza, in tempi ragionevoli, infrastrutture vecchie e spesso fatiscenti – continua Cancelleri – una di queste è il viadotto Montoro che, grazie a un intervento con tecniche altamente innovative proposto dall’Anas, entro la fine del mese di luglio anch’esso riaprirà al traffico, questo per testimoniare l’impegno del governo nazionale accanto ai sindaci e ai cittadini di quel territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Terni sotto shock, è morto l’avvocato Massimo Proietti. Il cordoglio delle istituzioni e l'annuncio dei funerali

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

Torna su
TerniToday è in caricamento