Viale Trento e Trieste, operazione sicurezza: via i semafori, arriva la rotatoria

Ieri mattina i primi interventi, entro metà dicembre la conclusione dei lavori. Melasecche: dovremo tagliare dei tigli, ma ne pianteremo in un numero ben maggiore

Via i semafori da viale Trento e Trieste. L’intervento è stato portato a termine questa mattina con l’ausilio dei vigili urbani sotto la supervisione dei i tecnici del Comune che hanno diretto le operazioni di smantellamento dei semafori di un incrocio storico su cui grava un traffico notevole a cominciare dalle autoambulanze che si recano in ospedale. Sono state anche realizzate isole pedonali e la rotonda provvisoria in jersey di plastica, di diametro ridotto rispetto a quella definitiva, che sarà posta in essere entro il mese di novembre.

La segnaletica orizzontale da cantiere con le strisce pedonali che vanno a sostituire quelle precedenti, verrà ripristinata lunedì, tempo permettendo. Continuano intanto i lavori di ampliamento della sede stradale sulla direttrice viale Trieste-Viale Trento con la realizzazione di un nuovo muro in cemento armato coperto di pietra. “Sarà necessario - dichiara l’assessore ai lavori pubblici, Enrico Melasecche - tagliare alcuni tigli ma ne verranno messi a dimora un numero ben maggiore. La conclusione dei lavori e l’inaugurazione dovrebbe avvenire all’incirca verso la metà di dicembre”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “Ben cinque anni fa - aggiunge Melasecche - proposi la realizzazione di quest’opera a carico dell’impresa che ha realizzato gli edifici in viale VIII Marzo. È di particolare soddisfazione poter oggi dare concretezza, a costo zero per il Comune, ad un’opera che snellirà il traffico in modo significativo, in un quartiere che per la presenza dell’ospedale e, speriamo entro breve, della nuova sede della Asl, necessita di particolare attenzione. Un altro tassello che va a comporre quella Terni più moderna e funzionale per cui stiamo lavorando con notevole impegno”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento