Video e intercettazioni, così è scoppiata la bomba che fa tremare l’Umbria

Sanità “truccata”, la lente degli inquirenti su 11 procedure concorsuali. Arrestati Barberini, Bocci, Duca e Valorosi. Sotto inchiesta anche la presidente Marini. Le conversazioni: devo portare le prove d’esame in consiglio regionale

Trentacinque persone indagate, trentaquattro capi di imputazione, quattro persone agli arresti domiciliari per un terremoto politico giudiziario che arriva fino ai vertici di Palazzo Donini, visto che tra gli indagati figura anche il nome della governatrice dell’Umbria, Catiuscia Marini.

Sono undici le procedure concorsuali sulle quali si è appuntata l’attenzione della procura della Repubblica di Perugia e per le quali i militari del comando provinciale della guardia di finanza di Perugia hanno acquisito documenti nella sede della Regione in corso Vannucci, negli uffici del Broletto e presso l’azienda ospedaliera Santa Maria della Misericordia di Perugia.

Agli arresti domiciliari il segretario del Partito democratico dell’Umbria, Gianpiero Bocci, e l’assessore regionale alla Salute e coesione sociale, Luca Barberini, oltre al direttore generale dell’ospedale di Perugia, Emilo Duca, e il direttore amministrativo della stessa azienda, Maurizio Valorosi.

Le intercettazioni

Sarebbero stati usati dei trojan nei telefonini per captare i colloqui. Il dettaglio emerge dall’ordinanza firmata dal gip di Perugia, Valerio d’Andria, che spiega come questa tecnica abbia “Consentito di documentare il significativo contenuto di alcuni colloqui tenuti dall'indagato Emilio Duca, direttore generale dell’azienda ospedaliera di Perugia”. Sia Duca che Valorosi erano anche sottoposti a intercettazione ambientale in ufficio. Nell’ordinanza si legge come tra le conversazioni captate tra gli indagati, lo stesso Duca “indicava chiaramente come sponsor” di uno dei candidati da ‘sponsorizzare’ a scapito di altri candidati ai concorsi per incarichi ospedalieri un certo “assessorato”, riferendo “inoltre di un colloquio avuto in proposito anche con la Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini”.

In un video scambio tracce delle prove

Un video documenterebbe come il dg Duca, “avesse con sé le tracce delle prove scritte del concorso e le dovesse portare in ‘consiglio regionale’, per consegnarle all’assessore regionale Luca Barberini, il quale risulterà in effetti dal prosieguo delle conversazioni il soggetto più interessato all’esito della procedura e quello anche più ascoltato”. In particolare l'ordinanza fa riferimento alla “conversazione intercettata” e alle “immagini captate presso l’ufficio di Maurizio Valorosi il giorno prima delle prove scritte”.

Il legale di Barberini

“L’assessore Luca Barberini è stato raggiunto dalla misura degli arresti domiciliari. È sereno e si dichiara assolutamente estraneo ai fatti contestati. Ha la massima fiducia nell’operato della magistratura, che saprà accertare la sua estraneità alla vicenda. Si è autosospeso dal Partito democratico – si legge in una nota dell’avvocato David Brunelli - e si dimetterà dall’incarico di assessore regionale proprio per permettere di fare la massima chiarezza e non intralciare in alcun modo l’attività di indagine. Un atto di responsabilità, rispetto al suo mandato di amministratore pubblico che ha sempre svolto con onestà e rigore”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento