Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Olimpiadi di Tokyo, l’Italvolley di Alessandra Favoriti si ferma ai quarti. Debutta il karate con Claudio Guazzaroni al timone

Le azzurre cedono 3-0 alla Serbia ed abbandonano il sogno a cinque cerchi ai quarti di finale della competizione

foto di repertorio

Sfuma il sogno medaglie per l’Italvolley, alle Olimpiadi di Tokyo. Le azzurre infatti sono state sconfitte 3-0 dalla Serbia - ai quarti di finale - e costrette ad abbandonare anticipatamente la competizione a cinque cerchi. Questi i parziali di tre set: 25-21, 25-14, 25-21 con sedici punti a referto per Paola Egonu, sette per Pietrini e sei rispettivamente per Danesi e Bosetti. Dello staff della nazionale femminile fa parte integrante Alessandra Favoriti, professionista del settore medico, partita per il Giappone insieme alle ragazze e tutti gli altri colleghi. Nel contempo c’è attesa per il debutto sulle tappetine del Budokan di Luigi Busà, Angelo Crescenzo, Silvia Semeraro nel kumite; Viviana Bottaro e Mattia Busato. In questo caso la direzione tecnica è affidata al maestro Claudio Guazzaroni con la speranza che, dal karate, possano arrivare ulteriori soddisfazioni per i nostri colori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi di Tokyo, l’Italvolley di Alessandra Favoriti si ferma ai quarti. Debutta il karate con Claudio Guazzaroni al timone

TerniToday è in caricamento