rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Attualità

Comune di Terni, strade dissestate e buche profonde: “Proposto di istituire il divieto a 10 km orari. Allibiti e sconcertati”

La segnalazione nella zona periferica di Predaro: “Ci saremmo aspettati che a rispondere fosse stato il sindaco o l’assessore competente per delega”

Una strada dissestata e pericolosa. Facendosi carico delle rimostranze di alcuni cittadini a Predaro, un lettore ha segnalato cosa sta accadendo, in quella zona della periferia di Terni. Gli stessi residenti avevano sottoposto all’amministrazione le condizioni del manto, presente in quelle zone precipue, caratterizzato da buche piuttosto profonde: “Siamo allibiti e sconcertati dalla risposta ricevuta dal responsabile dell’ufficio Direzione lavori pubblici manutenzione, rispetto alla richiesta avanzata dalla Prefettura, su input degli stessi cittadini” esordisce nella segnalazione. “Allibiti e sconcertati perché ci saremmo aspettati che a rispondere fosse stato il sindaco o l’assessore competente per delega. Invece abbiamo ricevuto una risposta dal responsabile dell’ufficio, nella quale non si fa altro che proporre, a tutela degli utenti, di istituire sulla strada il divieto a 10 km orari”.

Secondo il lettore: “Siamo evidentemente alle comiche finali, probabilmente il “titolare di incarico di alta professionalità” non sa che anche noi paghiamo tutte le tasse dovute – Irpef, Tari, Tasi e chi più ne ha ne metta – senza batter ciglio. Questa risposta è indubbiamente insoddisfacente – sottolinea – e ci chiediamo infatti se non fosse stato possibile tamponare intanto la situazione con fondi di estrema urgenza per rimuovere le situazioni più pericolose attualmente presenti, magari in attesa delle risorse necessarie”.

Ed ancora: “Si è scelto invece di fare come Ponzio Pilato, di dirci “me ne lavo le mani”. Un metodo che intendiamo respingere con forza al mittente. Ci sentiamo presi in giro, invitiamo quindi il sindaco e l’assessore a risponderci di persona mettendoci la faccia, senza nascondersi dietro al responsabile dell’ufficio nonché “titolare incarico alta professionalità”. Se necessario ci rendiamo disponibili anche ad accompagnarli a toccare con mano. Naturalmente continueremo la nostra battaglia fino in fondo – conclude il lettore - e ci rivolgeremo ad altre autorità competenti per ottenere le risposte che ci spettano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, strade dissestate e buche profonde: “Proposto di istituire il divieto a 10 km orari. Allibiti e sconcertati”

TerniToday è in caricamento