rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità Piediluco

Ztl a Piediluco: “Serve elasticità e comprensione”. La replica: “Ad un pubblico ufficiale non si può chiedere di non sanzionare”

L’assessore Federico Cini replica all’interrogazione Pd sulla Zona traffico limitato: “Il secondo varco in via Noceta è assolutamente necessario e lo avremo in occasione della prossima stagione turistica”

Ferve il dibattito sulla Zona traffico limitato di Piediluco. Ad un anno di distanza, nonostante i continui confronti tra amministrazione, residenti e commercianti, il tema è piuttosto sentito all’interno della frazione. Incide, e non poco, la stagione estiva che notoriamente garantisce un afflusso continuo di visitatori e turisti che vengono ad ammirare da vicino il lago e le sue bellezze.

Il capogruppo Pd Francesco Filipponi, nel corso dell’ultimo Question time, ha sottoposto all’attenzione della giunta alcune questioni. Da un punto di vista prettamente temporale il consigliere riparte dallo scorso 1 maggio allorquando: “All’interno della Ztl del centro abitato di Piediluco gli agenti della polizia municipale hanno compiuto delle verifiche sulla presenza dei permessi per avere diritto ad entrare nel borgo. Sono state elevate alcune multe ai cittadini residenti. Partendo dal presupposto che i permessi devono essere visibili, in questa fase di avvio è necessaria non solo un po' di elasticità ma anche un po' di comprensione verso gli stessi abitanti. Tutto ciò si verificato anche nelle festività successive e nelle domeniche”.  

Secondo il capogruppo Pd: “Gli agenti dovrebbero essere di supporto, nei confronti dei turisti che finalmente stanno tornando nei nostri territori. Inoltre così com’è la Zona traffico limitato appare anomala poiché non è stato istallato il secondo varco in via Noceta. Al contrario alcuni automobilisti scorretti continuano ad entrare senza alcun presidio di vigilanza, anche in regime di Ztl e di divieto di accesso”.

A replicare per la giunta l’assessore Federico Cini che ha inaugurato il suo intervento con un inciso: “I permessi vigenti erano annuali e risalenti allo scorso anno. Una scelta fatta dall’amministrazione per evitare che ci fossero incidenti di percorso durante l’anno. Di certo – precisa Cini - non si può chiedere ad un pubblico ufficiale di non sanzionare, se sussistono i presupposti. Di sicuro si può ulteriormente informare i cittadini. Ricordo comunque che ci sono dei cartelli e sono stati pubblicati diversi comunicati stampa, in tal senso”.

Focus questioni sollevate dal consigliere Filipponi: “Su via Noceta il secondo varco è assolutamente necessario rispetto all’assetto della Ztl anche se un varco è più sufficiente per il funzionamento. Ricordo infatti che chi percorre al contrario una strada, rispetto al senso di marcia, viola il codice della strada (riferendosi naturalmente all’osservazione del capogruppo Filipponi sui comportamenti scorretti di alcuni automobilisti, in via Noceta ndr). Per la prossima stagione turistica lo avremo”. Spostamento di cento metri all’indietro del varco già esistente: “Assolutamente impossibile in quanto andrebbe ad inserirsi lungo la strada a doppio senso. E’ stata potenziata la segnaletica, nel corso dell’anno in corso”.

Infine l’apertura nei giorni festivi: “L’impegnativa non può essere fatta alla giunta poiché trattasi di decisioni del Consiglio. Abbiamo in mente degli aggiustamenti sugli orari. Tuttavia a seguito di una serie di interlocuzioni con i cittadini non è emersa la necessità di istituirla due ore la domenica mattina. Sono emerse delle criticità rispetto all’apertura del sabato ed all’orario di chiusura alla domenica sera. Faremo delle modifiche, a valle di questi confronti” conclude l’assessore Cini.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl a Piediluco: “Serve elasticità e comprensione”. La replica: “Ad un pubblico ufficiale non si può chiedere di non sanzionare”

TerniToday è in caricamento