rotate-mobile
Blog

Coronavirus, chiusura dei punti vaccinali a Terni: “Ennesima beffa per una città martoriata”

Intervento del consigliere regionale Fabio Paparelli e del capogruppo Pd Francesco Filipponi

“La chiusura degli hub vaccinali a Terni, in una fase ancora complessa per la pandemia considerando quanto sta avvenendo nel mondo, è l'ennesima beffa per una città martoriata”. Il consigliere regionale Fabio Paparelli ed il capogruppo Pd a palazzo Spada Francesco Filipponi intervengono sul tema delle vaccinazioni e la contestuale decisione di chiudere i punti dedicati.

Secondo Paparelli e Filipponi: “Questa è la dimostrazione di come intende riequilibrare la sanità la Regione Umbria, ossia chiudendo le strutture pubbliche compresa gli hub vaccinali nella provincia di Terni. Delegare ai medici di famiglia che devono avere un minimo comunque di persone richiedenti per ogni seduta o alle farmacie che non sempre, anche tra quelle indicate nella nota della Usl2, possono garantire il servizio è assolutamente sbagliato. La migrazione vaccinale – affermano - per gli spostamenti dovuti alla possibilità di fare vaccini, si aggiunge alle altre sconfitte inanellate dalla città secondo l'ultima classifica sulla qualità della vita riportata dal Sole 24 ore. Chiederemo nelle amministrazioni di competenza il ripristino della funzionalità – concludono Paparelli e Filipponi - di un nuovo punto vaccinale pubblico in città, considerando che aldilà degli annunci c'è la triste realtà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, chiusura dei punti vaccinali a Terni: “Ennesima beffa per una città martoriata”

TerniToday è in caricamento