rotate-mobile
Blog

Terni, Elena Proietti e l’arrivo del circo con gli animali: “Uno dei tanti proclami sbandierati dalla maggioranza rimasto inattuato”

La consigliera di Fratelli d’Italia: “Animalisti solo a parole, ma la propaganda sui social si scontra con la realtà dei fatti”

“Il circo con gli animali è arrivato a Terni, nonostante i roboanti annunci di divieto per simili manifestazioni”. La consigliera di Fratelli d’Italia Elena Proietti mostra le proprie perplessità, evocando un atto di indirizzo presentato, ad inizio consiliatura, da parte di Alternativa popolare. “La previsione di un divieto su tutto il territorio comunale di qualsiasi forma di spettacolo o intrattenimento pubblico o privato che preveda l’utilizzo degli animali, ivi compresi i circhi” era stato scritto nel documento elaborato con la finalità di modificare il regolamento sul benessere animali.

Il circo, alla fine della settimana corrente, farà il suo debutto. Un tema - come noto - piuttosto dibattuto ogniqualvolta Vocabolo Staino ospita tali manifestazioni. “L’autorizzazione – spiega Elena Proietti – è rilasciata dal Comune. Tanto per cambiare, vengono fatte delle proposte, propagandate sui social in quel clima da campagna elettorale permanente a cui purtroppo ormai ci hanno abituato, che poi non vengono portate a termine. Alla resa dei conti – aggiunge la consigliera - è un nulla di fatto che genera, anzi alimenta la confusione. Rimane che la Giunta è del tutto insensibile agli indirizzi politici, addirittura anche quando sono proposti dalla stessa maggioranza di cui è espressione”.

Nei giorni scorsi la consigliera ha presentato un’interrogazione su un altro tema, piuttosto dibattuto, relativo allo street food: “I truck dello street food – precisa – possono entrare in Ztl solo se la manifestazione rientra nella fattispecie di mostra mercato locale o regionale. Nel primo caso l’80% degli operatori presenti devono essere di Terni. Nel secondo caso è necessaria una calendarizzazione della Regione. Ad oggi non risulta che queste condizioni siano state rispettate. Per questo ho chiesto lumi al sindaco e all’assessore competente”.

Perplessità su anche su ulteriori questioni: “Stiamo aspettando il completamento del Campo Scuola in sei mesi, l'attuazione del progetto 300 mila abitanti e le bollette gratuite per i ternani, l’avvio dei lavori entro il mese di ottobre del sottopasso di Cospea, gli assegni per le famiglie con figli. Alcuni esempi tangibili - conclude – che rimarcano una generale quanto evidente confusione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, Elena Proietti e l’arrivo del circo con gli animali: “Uno dei tanti proclami sbandierati dalla maggioranza rimasto inattuato”

TerniToday è in caricamento