rotate-mobile
Blog

Collestatte, il circolo Pd: "La giunta dimentica l'area nonostante le promesse"

L'intervento del segretario del circolo Dem Massimo Leopoldi: "Ritardi enormi nella progettazione e nella realizzazione"

Massimo Leopoldi, segretario Circolo Pd Collestatte 
Il 18 maggio spegneremo la prima candelina dalla convocazione delle associazioni di Collestatte e Torre Orsina della seconda commissione consiliare. È infatti passato un anno dal confronto avviato con le associazioni locali che avrebbe dovuto portare ad una svolta per le necessità delle due antiche municipalità: facciamo il punto. Per Collestatte Paese dopo lo scippo autunnale dei campetti, continuano le beffe. Non solo il mutuo stanziato nel 2016 è andato nella canalina di scolo della Fontana di piazza Tacito, ma anche il residuo del mutuo 2011 rimane non spendibile perché la giunta ha dichiarato diseconomico l’impianto. Risultato: le giunte di centrosinistra avevano stanziato 470.000 € con i 3 mutui del 2007, 2011 e 2016 e avviato seppur con enormi ritardi 2 volte il cantiere; la destra dopo tante promesse cancella ogni possibilità di futuro.
Anche il completamento della zona a verde sopra il nuovo parcheggio di Collestatte Paese rimane al palo, fra i tanti sbandierati milioni di euro in arrivo a Terni del PNRR, non si trovano 40.000 € per sistemare 4 panchine, 2 lampioni e 50 metri quadri di selciato. Il museo Ornitologico e Micologico di palazzo Magalotti, potenziale opportunità di ricaduta turistica, è ancora chiuso. A Collestatte Piano nessuna nuova opera pubblica prevista, eppure ci sembra di ricordare che le promesse elettorali della destra non mancavano. Stiamo ancora aspettando lo spazio giochi per i bambini di fianco al nuovo campo sportivo e gli spogliatoi, promessi da alcuni famosi assessori al taglio del nastro nel 2019 a pochi giorni dalle elezioni regionali: assessori spariti dai radar. Ritardi su ritardi anche per il bando di gestione del campo di calcio pubblicato un anno fa, poi bloccato, poi la rinuncia di Stadium per le note vicende delle piscine, ora nuovo bando il mese scorso, ancora senza esito. Infine Torre Orsina: c’è voluta la grinta e la passione senza limiti dei residenti e delle associazioni locali per affrontare l’abbandono latente. Finalmente il bando per la gestione dei locali comunali è stato esperito e in attesa di assegnazione, e sono stati richiesti 700.000 € al Ministero per alcune delle opere di cui il borgo necessita. Anche in questo caso il PD sarà di supporto e lavorerà per il buon esito, ma bisognava arrivare all’esasperazione di cittadini ed associazioni con accumuli di ritardi enormi? È questo il cambiamento che i cittadini si aspettavano dalla destra?
Facciamo un appello al sindaco di Terni. Se non lo vuole fare perché glielo chiediamo noi, lo faccia almeno per i cittadini di Collestatte e per lei stesso che il prossimo anno (forse) tornerà a chiedergli il voto. Ci ripensi sui campetti, trovi i fondi necessari dal PNRR, dai biglietti della Cascata, dalle strisce blu che ha messo a Collestatte Piano, dagli introiti della ruota panoramica, dove vuole. E inoltre non spenda in qualche altra fontana le risorse per le altre 3 opere pubbliche di Collestatte per le quali le abbiamo lasciato fondi e progetti. Parliamo della pavimentazione di via della Piazzetta, che finanziammo nel 2015-2016. Parliamo dei circa 40 loculi del Cimitero di Collestatte, progetto redatto nel 2017, fondi dai cittadini che da anni hanno fatto le richieste. Parliamo della ristrutturazione della sede della ex VI Circoscrizione “Valnerina” in Piazza Principe degli Apostoli danneggiata dal terremoto. Approvammo nel 2018 (delibera di Giunta 17) l’ultima variante progettuale in seguito al nuovo sisma 2016-2017, ed i fondi erano ancora tutti lì. Ad oggi invece solo una parte dei fondi da noi stanziati sono ricomparsi. Li faccia ricomparire tutti, fino all’ultimo centesimo, non solo una parte. E faccia partire i lavori, si ricordi che quei fondi sono vincolati per il terremoto, utilizzarli per altre opere oltre che sbagliato sarebbe un reato contabile pesante. Il PD per Collestatte e Torre Orsina, pur con errori e ritardi, c’è sempre stato e continuerà ad esserci, con impegno, passione e progettualità, come la proposta dei Municipi per restituire dignità e rappresentanza alle antiche municipalità e far pesare la voce dei cittadini.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collestatte, il circolo Pd: "La giunta dimentica l'area nonostante le promesse"

TerniToday è in caricamento