rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Blog

Comune di Terni, sicurezza stradale e viabilità. Alessandro Gentiletti: “Affrontare le tematiche con interventi di sistema”

Il capogruppo di Senso Civico: “La banalità di un atto di indirizzo inutile, approvato in fretta e furia oggi in prima commissione, mi ha fatto perdere le staffe”

Una vera e propria svolta per la manutenzione della segnaletica stradale, è stata annunciata dall’assessore alla viabilità Giovanna Scarcia e dalla comandante della polizia locale Gioconda Sassi. L’accordo quadro, dalla durata triennale, enunciato nel corso della seduta di oggi - giovedì 14 aprile - nel corso della prima commissione consiliare, consentirà di intervenire sui manti stradali del territorio, suddividendo la città in quattro quadranti.

La seduta della commissione ha vissuto anche momenti di tensione, con i toni del dibattito che si sono improvvisamente accesi. Il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti ha dichiarato a riguardo: “All'amministrazione comunale chiediamo molto di più di ritinteggiare le strisce pedonali. Il tema della sicurezza stradale è una cosa seria e va affrontato in modo concreto, con interventi di sistema. Limitando l'accesso alle autovetture, soprattutto nelle zone del centro, ponendo in essere interventi che ripensino una viabilità a misura di pedoni e favoriscano l'utilizzo di mezzi alternativi”.

Secondo Alessandro Gentiletti: “La banalità di un atto di indirizzo inutile, approvato in fretta e furia in prima commissione, mi ha fatto perdere le staffe, così come la logorrea consentita, in violazione del regolamento. Non ritengo che la prima commissione debba essere una sede di partito dove la maggioranza possa consumare senza freno le sue divisioni o mettersi insensate medaglie al petto. Credo di aver dato prova di ciò nei mesi in cui la ho guidata. Lo scontro verbale col presidente Cozza che si è verificato oggi e che è stato ripreso dalla stampa rientra in questo contesto e queste le ragioni se la polemica è stata particolarmente aspra. Mi auguro e sono certo che l'ufficio di presidenza possa riprendere e riprenderà serenamente la sua sintonia nell'interesse della città”.

Al termine della seduta il consigliere ha chiesto scusa per la tonalità della voce utilizzata, nell’esplicare le proprie ragioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, sicurezza stradale e viabilità. Alessandro Gentiletti: “Affrontare le tematiche con interventi di sistema”

TerniToday è in caricamento