rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Blog

Comune di Terni, servizi di global service. Focus procedura: “Rischio cappio al collo per Comune, città e tessuto produttivo”

Intervento del capogruppo Pd Francesco Filipponi sulla delibera concernente la gestione e manutenzione integrale impianti tecnologici degli edifici comunali

Una nuova ‘puntata’ in programma nel corso della seconda seduta in presenza del Consiglio comunale. La sessione è infatti stata calendarizzata per lunedì 14 marzo con al primo punto all’ordine del giorno: “Servizio pluriennale di affidamento in concessione mediante project financing dei servizi, di global service per la gestione e manutenzione integrale impianti tecnologici degli edifici comunali, con interventi di straordinaria manutenzione ed efficientamento energetico – Approvazione della integrazione del programma biennale dei servizi e delle forniture allegate al DUP 2021 ’23”.

Nella scorsa plenaria sono stati esaminati quattro dei diciannove emendamenti presentati sul tema. Pertanto si attende una discussione piuttosto ampia come preannuncia il capogruppo Pd Francesco Filipponi: “La delibera avvia una procedura di gara, proposta dalla giunta e delle strutture tecnico amministrative del Comune di Terni, con il concorso di studi tecnico legali esterni, di impronta monopolistica. Per le dimensioni, aggregazioni di servizi che verrebbero esternalizzati, e per le risorse finanziarie, una gara così concepita e formulata, metterebbe il cappio al collo sia al Comune che alla città, e al suo tessuto di piccole e medie imprese artigianali e industriali di manutenzione e forniture”.

Secondo Francesco Filipponi: “Gare così concepite taglierebbero le gambe e strozzerebbero in un sistema di asservimento le piccole e medie aziende del territorio, per i subappalti che si determinerebbero. Questa procedura – rimarca il capogruppo - rappresenterebbe inoltre un salto nel buio della nostra città, in un momento estremamente grave e difficile segnato dall'emergenza dell'inflazione e del contesto di economia di guerra nel quale siamo precipitati. Contesto che non consente di fare previsioni nel medio lungo periodo e di controllare e governare le variabili dei prezzi e del mercato”.

Riflessione a margine: “Per queste ragioni il Pd invita il Sindaco e la giunta a ritirare l'atto proposto e a ripensare e riproporre una gara di dimensione a misura del buon senso e della buona pratica amministrativa che consenta alle nostre imprese di partecipare con il loro know-how e di tutelare i loro lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, servizi di global service. Focus procedura: “Rischio cappio al collo per Comune, città e tessuto produttivo”

TerniToday è in caricamento