rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Blog

Terni, Cinzia Colagrande: “Marcia indietro sul dimensionamento della rete scolastica. Vittoria di docenti e famiglie”

Intervento della Coordinatrice scuola e relazioni sindacali del Movimento cinque stelle dopo il passo indietro sull’accorpamento tra gli istituti Don Milani e De Filis

Ad appena un mese di distanza dall'annunciato ‘dimensionamento della rete scolastica’ l'amministrazione comunale è già costretta a fare marcia indietro. Parliamo della proposta che prevedeva, come unica sostanziale differenza rispetto al passato, la verticalizzazione tramite accorpamento dell'istituto comprensivo De Filis e della direzione didattica Don Milani. Ebbene a distanza di un mese è già arrivata la revoca del provvedimento.

Un tentativo analogo era già stato fatto in passato ma, oggi come allora, vale la pena di ricordare che un provvedimento adottato prendendo in considerazione soltanto criteri numerici presenta criticità spesso maggiori di quelle che si propone di risolvere. Come evidenziato da più parti, sia dai docenti che dai genitori, la perdita di autonomia di un istituto va ben oltre il disagio dello spostamento fisico della segreteria centrale o del suo inevitabile sovraffollamento.

La fusione calata dall'alto di due istituti può sembrare la soluzione più semplice e rapida rispetto ad una rimodulazione complessiva della rete scolastica territoriale elaborata in maniera condivisa. Ma è quest'ultima l'unica strada da percorrere, come anche ribadito dalle stesse famiglie che ancora una volta con la loro mobilitazione sono state decisive, riuscendo a far riconoscere all'assessora alla Scuola, Viviana Altamura, e a tutta la giunta comunale, come fosse prioritario valutare in maniera più attenta le ricadute del provvedimento sul tessuto sociale e culturale del territorio, acquisendo tutti gli elementi necessari e, soprattutto, senza opinabili fughe in avanti rispetto alla normativa nazionale.

Certo non si può fare a meno di sottolineare che, ancora una volta, l'attuale amministrazione comunale agisca più per mostrare un'efficienza che però alla fine si rivela solo di facciata. Ben altra cosa è avere la reale conoscenza e capacità di risolvere le questioni ed i problemi della città. E' inevitabile supporre che la giunta si ispiri al celeberrimo art. 27 del Regolamento della Real Marina del Regno delle Due Sicilie (1841), che ha per titolo "facite ammuina"

di Cinzia Colagrande - Coordinatrice scuola e relazioni sindacali Movimento cinque stelle Terni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, Cinzia Colagrande: “Marcia indietro sul dimensionamento della rete scolastica. Vittoria di docenti e famiglie”

TerniToday è in caricamento